COMUNE PORTO VIRO (ROVIGO) Roberto Luppi, ex assessore comunale, evidenzia come l’amministrazione guidata da Maura Veronese non stia programmando in modo adeguato i lavori pubblici nel territorio 

Strade con buche così grandi “da pescarci le rane”

Beni Artistici Religiosi Fondazione Cariparo

Per Roberto Luppi lo stato delle strade è l’esempio lampante di come l’amministrazione guidata da Maura Veronese non stia operando bene per il paese 



Porto Viro (Ro) - “Credo che l’amministrazione guidata da Maura Veronese sia la peggiore di questi ultimi quattro anni, in particolar modo l’ultimo anno con il sindaco del suo vicesindaco Doriano Mancin. E’ sotto gli occhi di tutti vedere la distruzione della città, basti pensare all’asfaltature. Non può il sindaco con la sua giunta prendere in giro i cittadini comunicando che asfalta le strade con due incarichi a due ditte da 40mila euro l’uno”.

Sono le parole di Roberto Luppi, ex assessore comunale di Porto Viro, che accende la polemica sull’operato dell’attuale amministrazione in merito alla programmazione sui servizi e i lavori comunali.

Luppi evidenzia come le strade in alcune vie siano asfaltate a macchia di leopardo piuttosto di essere tutte rasate e poi asfaltate in maniera lineare: “Un esempio lampante di strada distrutta è nella zona industriale per andare alla Finpesca, un’azienda importante dove di certo c’è un maggior traffico di camion e bilici. Altri esempi sono tutte le strade delle frazioni e tutte le entrate della città”.

“Mi chiedo come il sindaco, che ha le deleghe ai lavori pubblici e manutenzione, non riesca a vedere quelle buche enormi dove si possono pescare le rane a primavera e i pesci siluro d’inverno” ironizza Luppi che sostiene come “se ci fosse stata una programmazione seria con la spesa annua di circa 400-500mila euro, considerando tutte le multe e le tasse che i cittadini pagano per avere questo servizio, la viabilità e la sicurezza sulle strade di città e frazioni sarebbe sicuramente migliore. Senza pensare inoltre che il centro sportivo “Luca Doni” è ancora chiuso, hanno spostato l’ufficio Iat (informazione accoglienza turistica), dalla zona strategica di Porto Levante a Porto Viro in via Matteotti, non è stata celebrata la tradizionale festa del tartufo del delta del po nel mese di marzo e tanto altro”.

Luppi auspica che l’amministrazione abbia programmato il servizio dello sfalcio erba nei parchi, nelle scuole, asili e sui cigli stradali della città e frazioni, anche se ad oggi non risulta nulla a riguardo.

16 aprile 2018
rovigooggi.it informazione che non ti pesa 468x60




Correlati:

Animazione estiva Baseball Camp 2018