MOTORI ADRIA (ROVIGO) Prima sabato 12 maggio una breve prova di guida sicura rivolto agli studenti neopatentati degli istituti scolastici superiori adriesi, poi la gara Endurance con auto elettriche ed ibride

Il futuro passa per l’autodromo polesano 

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

L’idea è quella di una manifestazione senza uguali in Italia, una gara Endurance di oltre 400 km che partendo nel tardo pomeriggio di sabato 12 attraverserà la notte per concludersi nella tarda mattinata di Domenica 13 maggio.


Adria (Ro) - Ritorna anche nel 2018 l’evento DtF – Driving the Future, in programma nei prossimi 12 e 13 maggio presso l’Adria lnternational Raceway, manifestazione organizzata quest’anno da DtF Srls.

Così si ripropone nella mattinata di sabato 12 maggio il DtF Safe Driving Test for Students, breve prova di guida sicura rivolto agli studenti neopatentati degli istituti scolastici superiori adriesi.

La punta di diamante è però sicuramente il “DtF Delta E-racing 2018 - Memorial Valerio Cavallari”, gara valida come seconda prova del “Green Endurance Campionato Italiano Energy Saving AciSport” per veicoli elettrici, in programma all’interno della stessa manifestazione dal mattino di sabato 12 alla tarda mattinata di Domenica 13.

La formula delle gare del nuovo campionato di Acisport è quella della regolarità a media dove però saranno fondamentali anche i consumi di energia dato che le penalità accumulate da ciascun concorrente nelle prove di media saranno poi moltiplicate per la quantità di energia elettrica utilizzata in gara.

L’idea è quella di una manifestazione senza uguali in Italia, una gara Endurance di oltre 400 km che partendo nel tardo pomeriggio di sabato 12 attraverserà la notte per concludersi nella tarda mattinata di Domenica 13 maggio.

Una cavalcata di oltre 24 ore suddivise in turni di due ore di guida, intervallati da pause di 3 ore di ricarica, dove i trasferimenti saranno su strada aperta al traffico mentre le Prove di media, 20 km ogni volta con ben 4 controlli segreti, alterneranno tratti che ripercorreranno le Prove speciali del Rally di Adria e prove di media in pista, dove saranno ben 87 i km cronometrati.

Alla gara, le cui iscrizioni si sono aperte sabato 14 aprile e termineranno lunedì 7 maggio, così come previsto dal regolamento Green Endurance potranno partecipare non solo i veicoli completamente elettrici ma anche ibridi, ed a diversa alimentazione come ad esempio Gas e Metano.

Per il programma completo e la scheda di iscrizione alla gara www.drivingthefuture.it

 

 

18 aprile 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Castellani due volte sul podio

    MOTORI TROFEO ITALIANO AMATORI ROVIGO Doppia soddisfazione a Misano per l’alfiere del Team Pregnocorse

  • Mancin parte con il piede giusto, suo il Nevegal

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Rivà archivia il primo atto del Campionato Italiano Velocità Montagna 2018 con un tanto brillante quanto sudato successo in classe A1600

  • Salita a tutta velocità

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Rivà Michele Mancin inizia nel weekend, in terra bellunese, la rincorsa al terzo titolo nel Campionato Italiano Velocità Montagna, per i colori di Mach 3 Sport

  • Un vulcano di idee ed iniziative 

    MOTORI VILLADOSE (ROVIGO) Il sodalizio, presieduto dall'ex rallysta Davide Fiocco, presenta il corposo programma che lo vedrà impegnato sul territorio polesano nell'annata in corso

  • La sfortuna perseguita il polesano 

    MOTORI ROVIGO Il pilota adriese Matteo Luise continua a vedere il buio alla fine del tunnel ed incassa un altro ritiro, il terzo consecutivo, per cedimento del motore della sua Fiat Ritmo

  • Prima gara stagionale 

    MOTORI ROVIGO Nella prima gara del Trofeo Italiano Amatori, poca gloria per gli alfieri del Team Pregnocorse

  • Luise al Valsugana Historic vuole il bis

    MOTORI ROVIGO Il pilota adriese, Matteo Luise, alla guida della Fiat Ritmo 130 gruppo A, sarà ai nastri di partenza della classica trentina con l'intento di riconfermare il successo della passata edizione

Beni Artistici Religiosi Fondazione Cariparo