FANGHI NELLE CAMPAGNE DELLA DITTA DI CA’ EMO (ROVIGO) Il comune guidato da Gianluca Bernardinello si aggiunge ad Adria, Villadose e San Martino di Venezze per andare in giudizio nel processo per lo smaltimento abusivo dei rifiuti

Pettorazza parte offesa nel processo Coimpo 

ELEZIONI - Adria - Fratelli d'Italia Forza Adria

Al procedimento preliminare nel dibattimento per lo smaltimento illecito di rifiuti nei confronti degli amministratori e dei legali rappresentanti delle ditte Coimpo e Agribiofert, chiamati a rispondere per presunte irregolarità nello smaltimento di rifiuti, anche il Comune di Pettorazza Grimani si è costituito parte offesa 



Pettorazza Grimani (Ro) - Si allunga la lista dei comuni che hanno deciso di costituirsi parte offesa nel processo per lo smaltimento abusivo dei rifiuti di Coimpo a Ca’ Emo, frazione di Adria. 

Dopo Adria (LEGGI ARTICOLO), Villadose e San Martino di Venezze (LEGGI ARTICOLO), arriva Pettorazza Grimani rappresentata dal sindaco Gianluca Bernardinello.

“Siamo venuti a conoscenza tramite il collega sindaco di San Martino che i vertici della Coimpo hanno chiesto il patteggiamento - spiega Bernardinello - e che é fissata l'udienza a Venezia per il 23 aprile prossimo”. Per questo l’amministrazione si è subito mossa dando incarico all'avvocato Marcello di Ferrara di tutelare gli interessi del Comune, “anche in virtù del fatto che oltre 100 ettari di terreno nel nostro Comune risultano ancora sotto sequestro per spandimento illecito di rifiuto. Ora staremo a vedere cosa deciderà il giudice del Tribunale di Venezia lunedì, solo dopo decideremo il da farsi in vista dell'udienza dell’8 maggio al Tribunale di Rovigo”.

L’inchiesta è quella che vede sei persone nei vertici di Coimpo e Agribiofertsedenti nel medesimo stabilimento di Ca’ Emo, che avrebbero dovuto trattare fanghi da depurazione per poi spanderli nei campi, come fertilizzante, ma secondo la ricostruzione della Dda, queste per massimizzare il quantitativo di fanghi trattabili e, quindi, il profitto, avrebbero proceduto agli spandimenti senza procedere al trattamento.

21 aprile 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Beni Artistici Religiosi Fondazione Cariparo