FRAZIONI LENDINARA (ROVIGO) 14 furono le vittime delle repressione fascista. La frazione da sabato 21 aprile ha il proprio centro intitolato proprio a loro

La città rende onore ai suoi partigiani a Saguedo 

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

Tredici uomini e anche una ragazza, staffetta partigiana, caduta uccisa a bastonate a Villafora. Le vittime lendinaresi della repressione fascista hanno una piazza in loro onore a Saguedo 


Lendinara (Ro) - Cerimonia toccante nella sua semplicità a Saguedo per l’intitolazione della piazza ai Partigiani lendinarasi. Sabato 21 aprile, dopo i lavori di rimessa in ordine della piazza accanto alla chiesa della frazione di Saguedo, è avvenuta l’intitolazione davanti dal sindaco Luigi Viaro, l’associazione locale dell’Anppia, Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti, il presidente della consulta frazionale Stefano Pegoraro e l’ultima staffetta partigiana Armando Girardello. 

Marcello Ambrosini, Antonio Brandolese, Lorenzo Fava (medaglia d’oro), Gesomio Marchetto, Rodolfo Marchiori, Luigi Pavan, Emilio Secchiero, Tino Targa, Giuseppe Trambaiolo, Ivone Trambaiolo, Edvige Emma Trambaiolo, Bellino Valliero, Pierino Vergani, Luigi Voltan, sono i nomi delle 14 vittime partigiane di Lendinara dall’8 settembre del 1943 al 25 aprile del 1945. Li ha letti con voce commossa, indicando il luogo di morte e anche la modalità di morte spesso atroce e spietata, Giuseppe Trambaiolo presidente dell’Anppia. 

Poi, dopo la benedizione di monsignor Vittorio De Stefani, lo scoperchiamento della targa che indica il nome della piazza.

 

23 aprile 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Beni Artistici Religiosi Fondazione Cariparo