COMMERCIO LENDINARA (ROVIGO) Lungo la strada regionale 88 arriverà il discount Aldi, all'ex consorzio agrario in via Fava invece si insedierà il Conad 

Due nuovi supermercati in arrivo 

Animazione estiva Baseball Camp 2018

Due supermercati in arrivo a Lendinara a dispetto della popolazione in calo: si tratta del discount Aldi aprirà i battenti sulla Sr 88, il sesto supermercato lungo la stessa via, e Conad che invece ha comprato l'ex consorzio agrario in via Fava 


Lendinara (Ro) - Lendinara si gioca il primato con Rovigo per essere la città con più supermercati. La città guidata Luigi Viaro arriverà ad avere in totale sette supermercati di medie e grandi dimensioni. 

Stanno per insediarsi infatti il colosso del discount Aldi, primo punto vendita in Polesine, e Conad. Nonostante la popolazione sia in calo, con un numero di abitanti che a fine 2017 arrivava appena a 11.694 unità, Lendinara riscuote evidentemente grande interesse nella grande distribuzione organizzata. 

II primo dato certo è che Aldi aprirà i battenti sulla Sr 88 all'angolo con via Santa Lucia. Nel cantiere fervono i lavori e si ipotizza che l'apertura possa avvenire già durante l'estate, tant'è che l'azienda ha già avviato il reclutamento del personale. Aldi, che quanto a strategia commerciale punta molto sull'assortimento di prodotti freschi come l'ortofrutta ma anche su elettronica di marca e non, aprirà a poca distanza dai diretti concorrenti, a soli 600 metri dal Lidl e a poco più di un chilometro da Md Market. 

Se nel settore discount si preannuncia una concorrenza agguerrita, anche nella grande distribuzione che tratta prodotti di marca si sta muovendo qualcosa. Se non bastasse la Commercianti Indipendenti Associati con sede a Forlì, una delle cooperative aderenti al Conad, ha comprato l'ex consorzio agrario in via Fava e progetta di realizzarvi un supermercato di medie dimensioni, grande poco meno di 1500 metri quadri, affiancato da alcune botteghe di vicinato, un bar e un ufficio. Si tratta di un progetto che richiede un investimento stimato in 4 milioni e 890mila euro e non si sa se e quando andrà in porto.

Quel che è certo è che Conad, oltre ad aver acquisito gli immobili, ha presentato il relativo Piano urbanistico attuativo in Comune che, dal canto suo, l'ha adottato. 

 

11 maggio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Beni Artistici Religiosi Fondazione Cariparo