CALCIO ROVIGO Colpo di coda della cordata ferrarese intenzionata anche a partire dalla Terza categoria pur di approdare al Gabrielli 

Benasciutti: “Siamo disposti ad investire 100 mila Euro”

Simeoni, Bimbatti e Benasciutti, nel tondo Giuseppe Calabria presidente del Boara Pisani
Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

Benasciutti e Simeoni rilanciano, si dichiarano disposti a rilevare l’Asd Città di Rovigo di Terza categoria investendo per un rilancio del calcio nel capoluogo. Boara Pisani si sente già sicuro di approdare al Gabrielli, decisione non semplice in mano all’assessore Andrea Bimbatti (LEGGI ARTICOLO).


Rovigo - “Siamo disposti ad investire 100 mila Euro nel Rovigo calcio”. A parlare è Roberto Benasciutti, lo fa a nome di Daniele Simeoni e di altri due “amici” interessati a far ripartire il progetto Asd Città di Rovigo. 

Per capire la natura di questa affermazione bisogna parlare prima delle puntate precedenti.

Qualche settimana la cordata ferrarese, in accordo con alcuni imprenditori della provincia, e con ex dirigenti del Rovigo Calcio (quello di Scerra per intenderci, ndr) decide di voler  investire riportando al Gabrielli una prima squadra con una categoria consona. Dopo il ritorno del Delta a Porto Tolle (LEGGI ARTICOLO) in fretta e furia nell’estate del 2017 si era costituita l’Asd Città di Rovigo partendo dalla Terza categoria. (LEGGI ARTICOLO). Stagione non brillante sotto il profilo dei risultati con polemiche e rimbalzi di responsabilità. I tecnici a metà stagione hanno abbandonato il club (LEGGI ARTICOLO), i due investitori bresciani pure (LEGGI ARTICOLO), l’unico rimasto è il vice presidente Paolo Vicariotto. Benasciutti e Simeoni prima contattano l’assessore Luigi Paulon, poi l’Asd Rovigo, società del settore giovanile che opera al Gabrielli. Sembrava fatta, mancava il titolo sportivo pero’, la cosa più importante. 

Con il cambio al vertice dell’assessorato allo Sport muta lo scenario. Andrea Bimbatti, anche vice sindaco della Giunta Bergamin, incontra tutti, ma sembra aver trovato in prima battuta un accordo con il Boara Pisani (Prima categoria LEGGI ARTICOLO). Il regolamento consente lo spostamento della società al Gabrielli senza perdere il titolo sportivo, pur essendo nella provincia di Padova, unicamente per il fatto che si trova proprio al confine. Passaggio che deve essere fatto entro metà giugno con un atto formale di cambio sede comunicandolo alla Figc.

Contatti che nel frattempo ha avuto anche Benasciutti, con il Loreo prima, con altre realtà limitrofe poi. Tutte diventate impraticabili. Colpo di coda di venerdì 8 giugno, a Boara Pisani sono già sicuri di mettere casa al Gabrielli, ma Benasciutti si dichiara disposto a rilevare l’Asd Città di Rovigo di Terza categoria investendo tanto per vincere subito e guadagnarsi sul campo il titolo sportivo che la città merita.

Questione Gabrielli non da sottovalutare. L’Asd Città di Rovigo ha un accordo con il Comune e l’Asd Rovigo fino al 30 giugno, di fatto dal 1 luglio, senza aggiornamenti, la società deve traslocare, ammesso che si iscriva.

“Noi vogliamo iscrivere la squadra al campionato - esclama Benasciutti - a questo punto la categoria ce la conquisteremo”. Riesce difficile pensare come una società che porta il nome della città debba fare spazio ad una realtà di fuori provincia, tra l’altro nel regolamento comunale, approvato proprio dalla Giunta e su indicazione di Paulon, le realtà locali hanno la priorità su quelle “foreste” sull’utilizzo degli impianti. A meno che non si costituisca subito una nuova società con sede a Rovigo. Pochi i giorni per farlo, lunedì o martedì si dovrà chiudere la partita.

Giorgio Achilli

8 giugno 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Deltablues 2018