REGIONE VENETO Rilancio del negoziato in materia di autonomia nell'incontro tra il neoministro agli Affari regionali e Autonomie Erika Stefani e il presidente del Veneto Luca Zaia 

Autonomia più vicina, Luca Zaia: “Entro fine anno”

Erika Stefani e Luca Zaia
Deltablues 2018

Primo confronto del presidente Luca Zaia con la neo ministra Erika Stefani, vicentina e della Lega, con il referato degli Affari regionali e Autonomie. Riparte il progetto autonomia del Veneto


Roma - “E’ stato un incontro positivo, lei è stata una grande sostenitrice e promotrice del referendum, ed è un bene che sia lei come ministro degli Affari regionali ”. A parlare è il governatore della Regione Veneto Luca Zaia che martedì 12 giugno si è recato nella capitale per incontrare il neo ministro degli Affari regionali e delle autonomie, la vicentina Erika Stefani, per il rilancio del negoziato in materia di autonomia. 

“Il Governo di prima ha anche fatto ricorso al Tar contro il nostro referendum, oggi invece c’è un Ministro che ci accoglie a braccia aperte - ha sottolineato Zaia -. La nostra richiesta di autonomia rimane su 23 materie, non la cambiamo di un millimetro”. Il vertice odierno rilancia di fatto il negoziato tra Veneto e governo centrale. L’idea è quella di istituire 

una “legge leggera” che dia mandato al governo di affrontare la richiesta di autonomia presentata dalla Regione Veneto su 23 materie. Un’ intesa su una legge delega che potrebbe arrivare entro la fine dell’anno. Su questo obiettivo hanno raggiunto un accordo la ministra Erika Stefani e il presidente Luca Zaia. Un percorso che nel Veneto è stato consacrato dal referendum, così come in Lombardia forti di un importante consenso popolare. 

Al termine dell'incontro Zaia era raggiante: “Riparte la trattativa, si è parlato di aprire subito i tavoli tecnici delle singole 23 materie, ma soprattutto abbiamo trovato l’intesa per una Legge leggera, ovvero sottoporre al governo e al parlamento decreti legislativi singoli per ogni singolo argomento”. Così come avvenne nella costituzione delle Regioni nel ’70 e nel 75’, e nel 97’ con la legge Bassanini che poi divenne una Legge delega per dare alle Regioni le competenze. “Con questo ministro che è molto bravo e performance - conclude Zaia - ce la facciamo entro fine anno”.

 

 

12 giugno 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento