DANZA ROVIGO Grande successo per “Radio Academy”, il 13esimo saggio di fine anno proposto dalla scuola di ballo, del presidente Paolo Pozzato, attiva nel capoluogo e ad Adria 

Sul palco 160 allievi di ogni età ed ogni specialità

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

Successo per il saggio di fina stagione al Don Bosco. Dalla prossima settimana Academy Dance inizierà il tour estivo di esibizioni nelle piazze polesane in occasione delle fiere paesane. Prima uscita a Costa di Rovigo il 22 giugno, poi in piazzetta Annonaria a Rovigo il 13 luglio, in piazza Garibaldi ad Adria il 20 luglio, e alla Fiera di San Bortolo a Rovigo il 22 agosto


Rovigo - Tanti stili, un’unica frequenza. Quella “trasmessa” da Academy Dance, scuola di ballo e danza che sabato, 9 giugno, ha presentato il 13esimo saggio di fine anno accademico al Teatro Don Bosco di Rovigo. Una grande festa che, come suggerito dal titolo “Radio Academy”, ha avuto come filo conduttore l’universo radiofonico, in tutte le sue dimensioni. A presentare la serata, curata in ogni dettaglio dal segretario di Academy Dance Enrico Pozzato, non poteva che essere chi della radio ha fatto il proprio mestiere. E’ stato infatti lo speaker Paolo De Grandis ad accogliere il folto pubblico accorso. Dopo aver raccontato la storia della radio e dopo aver illustrato al pubblico i principali “strumenti del mestiere”, dal microfono al mixer, dalle cuffie all’antenna, De Grandis ha lasciato il palco ai grandi protagonisti della serata: i tanti allievi dei corsi che Academy Dance propone nelle sue sedi di Rovigo (circolo sociale) e Adria (palestra New Energy). Come in ogni radio che si rispetti, si sono sentiti e visti tanti generi musicali diversi. In totale hanno ballato sul palco del teatro 160 allievi di ogni età. 

Ad aprire la serata gli Extended Play, gruppo rodigino di hip hop che ad aprile si è aggiudicato il primo posto al Campionato interregionale di hip hop Veneto-Friuli Venezia Giulia. Le musiche di Ludovico Einaudi hanno accompagnato la commovente esibizione delle bambine dai 3 ai 5 anni iscritte al corso di baby danza tenuto dalla maestra Laura Andreotti. Ogni insegnante dell’Academy Dance ha poi presentato una breve coreografia sulle note di alcuni tra i brani più famosi trasmessi dalle radio di tutto il mondo: si è passati dai mix anni ’90 agli ultimi successi quali “No roots” di Alice Merton, dall’indimenticabile “I will always love you” di Whitney Huston al “Libertango” di Astor Piazzolla, fino all’omaggio alla musica italiana rappresentato dalla versione di Zucchero della nota “Guantanamera”. Sul palco si è poi presentato il gruppo hip hop di Adria CD-R Crew che, sulle note di Matt Corby si è esibito ispirandosi ai Cookies, che nel 2015 negli Stati Uniti attraverso la danza hanno cercato di sensibilizzare l’opinione pubblica sul drammatico fenomeno degli orfani.

Al termine della serata il presidente di Academy Dance, Paolo Pozzato, si è complimentato con tutti i maestri per il costante impegno, la dedizione e la passione messi in ogni singola lezione e trasmessi ai tanti allievi. Ognuno di loro ha ricevuto un omaggio floreale e una targa ricordo. A garantire il successo del saggio l’intero staff dei maestri di Academy Dance: Ilaria Barella e Valentina Buora per l’hip hop e il Cheerdance hip hop, Silvia Rigato e Federico Mario per il tango argentino, Renata Basso e Alessandro Sacco per il ballo liscio, Laura Piva ed Enrico Pozzato per la salsa cubana e la Zumba, Martina Gennari, Tex&Arizona per il country, Cristian Bollini per il Tai Ji Quan, Laura Andreotti per la baby danza e danza orientale.

Senza dimenticare gli aiutanti dei corsi di hip hop Giulia Rossin e Matteo Borgato.

 

 

12 giugno 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Deltablues 2018