Rovigo Oggi

Si parte con la stagione dei concerti

ASSOCIAZIONE FRANCESCO VENEZZE (ROVIGO) Parte l'edizione numero 95 della importante rassegna, che quest'anno presenta importanti elementi di novità

Una stagione concertistica che comincerà domenica 15 febbraio, per concludersi il 2 aprile prossimo, quella lanciata dall'Associazione Francesco Venezze


Rovigo - Dopo aver superato lo storico numero di mille manifestazioni dal 1922 ad oggi, puntualmente all’avvio del nuovo anno, parte anche la stagione concertistica dell’Associazione musicale “Francesco Venezze”. Questa volta si tratta della novantacinquesima edizione, ed i concerti programmati fra l’inverno e la primavera sono otto, che si terranno tutti, come di consueto, alle ore 17 della domenica pomeriggio. Si parte il 15 gennaio e si finisce il 2 aprile.

Anche quest’anno la proposta concertistica dell’associazione rodigina, guidata dal noto violoncellista Luigi Puxeddu, è di grande qualità e per certi versi decisamente insolita. Infatti, ai concerti più tradizionali se ne alterneranno altri davvero originali: se da una parte abbiamo un famoso solista, il pianista Andrea Lucchesini, con un programma interamente schubertiano, e la pianista Elena Nefedova, vincitrice del prestigioso Premio Venezia 2016, oltre a Tommaso Boggian (a sua volta uno dei finalisti del Premio Venezia 2016) e Roberto De Nittis, che sono i giovani borsisti del Conservatorio Francesco Venezze, dall’altra troviamo organici cameristici affascinanti e di raro ascolto, come il duo violoncello-contrabbasso di Luigi Puxeddu ed Enrico Fagone, nonché quello di arpa e violino, che vede Margherita Bassani – talento rodigino, dal 2009 prima arpa dell’Orchestra Rai di Torino – affiancata da Alessandro Milani, primo violino della stessa compagine orchestrale.

Per non parlare del concerto inaugurale, affidato al Quintetto Bislacco, straordinaria formazione d’archi, appartenenti alla prestigiosa Orchestra della Svizzera Italiana, che delizieranno il pubblico con una performance di musica senza confini, capace di spingersi con maestria e ironia sia nei territori delle gag umoristiche sia nei generi musicali più svariati. Un mix di musiche immortali e spensierato divertimento che li ha fatti apprezzare dal pubblico e dalla critica sin dal loro esordio su Rai RadioTre In Festival 2009. 

Completano la preziosa offerta di concerti altre due inconsuete proposte: la prima vede alla chitarra Domenico Del Giudice, che suonerà un repertorio contemporaneo scritto da chitarristi-compositori, capaci di esaltare le peculiarità timbriche dello strumento; e, per concludere, un altro valente musicista di Rovigo, Gerardo Felisatti, che presenterà Acquamadre, il suo terzo cd, di recente uscita, destinato a replicare il lusinghiero successo delle sue precedenti proposte discografiche, Con le mie mani e Rosso vivo, con fuoco. Dunque, un calendario di estremo interesse, proposto al pubblico a prezzi invariati rispetto all’anno scorso.

Le tessere sociali 2017, da  40 euro per singolo socio ordinario, e da  60 euro per socio ordinario e familiare, sono acquistabili presso la sede dell’Associazione, in Vicolo Venezze, civico 2, dal 9 gennaio e per tutto il mese il lunedì e il venerdì dalle 10 alle ore 12, oppure a partire dalle ore 16.30 in Accademia dei Concordi nel giorno dei concerti, e permetteranno l’ingresso a tutti gli appuntamenti dell’anno, compresa la rassegna settembrina Rovigo Cello City.

La stagione è resa possibile dalla sensibile disponibilità di Fondazione Banca del Monte, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Rovigo Banca, Ministero dei beni e delle attività culturali e del Turismo, Regione del Veneto, Accademia dei Concordi, Conservatorio di Musica F. Venezze, Asolo Musica, Amici della Fenice e Chini la casa.

 

6 gennaio 2017