Rovigo Oggi

Nel gotha della ricerca contro il cancro c'è una giovane polesana 

RICERCA IN NORD AMERICA UNDER 40 Angela Bononi, 34 anni, ha vinto il prestigioso riconoscimento Issnaf Award per il suo lavoro al Cancer Center dell’Università delle Hawaii

Angela Bononi ha vinto il premio Issnaf Award l’8 novembre a Washington. Un riconoscimento che premia la sua infinita passione per la biologia, la ricerca a la lotta contro il cancro. LEGGI QUI LA SUA STORIA



Rovigo - Ce l’ha fatta. Angela Bononi, 34 anni, di Fiesso Umbertiano, la ricercatrice che studia i tumori in America: ha vinto il premio Issnaf Award assieme ad altri quattro studiosi italiani tutti under 40. E’ successo il 7 e 8 novembre 2017 all’Ambasciata italiana di Washington, sotto l'alto patronato del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Ogni anno, Issnaf premia il meglio della giovane ricerca italiana in Nord America assegnando gli Isnaff Awards for Young Investigators in cinque settori e premiando i migliori in ogni categoria con un premio di 3mila dollari. Bononi ha vinto il premio nella sezione Medicina, bioscienze e scienza cognitiva. Classe 1983, nata a Rovigo e cresciuta a Fiesso Umbertiano, nel 2007 si è laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche all’Università di Ferrara. Nel 2013 si sposta all'University of Hawaii Cancer Center, Thoracic Oncology, concentrando l'attenzione sul legame tra tumori e genetica. “Qui in America siamo liberi di avere idee sbagliate e poter cambiare direzione” commenta quando riceve il premio. 

Con lei altre due donne e due uomini, accomunati dall’essere il top della ricerca under 40: Camilla Pacifici, Giulia Saccà, Marco Pavone e Marco Ruella; nell’ambito dello stesso evento è stato consegnato il Premio alla carriera alla biologa Rita Rossi Colwell.

I giovani ricercatori sono stati premiati al termine della convention annuale con una cerimonia avvenuta l’8 novembre guidata dall’ambasciatore Armando Varricchio.

9 novembre 2017