Rovigo Oggi

La città etrusca ha una nuova casa discografia 

MUSICA ADRIA (ROVIGO) Giovanni, in arte "Who I Am", e Massimiliano, in arte "Massi" hanno dato vita alla Panta Rei Records. Pronto il loro primo album 

E’ la città etrusca ad essere il loro delle loro creazioni musicali per Giovanni, in arte "Who I Am" e Massimiliano, in arte "Massi”, i due amici che hanno fondato la Panta Rei Records. Ispirati a Guè Pequeno e Wiz Khalifa i due musicisti hanno prodotto il loro primo e vero proprio album che verrà presentato da due noti volti del mondo dello spettacolo



Adria (Ro) - Ad Adria la musica diventa espressione. Giovanni, in arte "Who I Am" e Massimiliano, in arte "Massi", due giovani ragazzi veneti con con l'enorme passione per la musica e tanta voglia di fare hanno dato vita nella città etrusca ad una casa discografica la Panta Rei Records. Da pochi giorni hanno ufficialmente chiuso il loro primo e vero proprio album inedito che verrà presentato da due noti volti del mondo dello spettacolo. 

La passione per la musica nasce in Giovanni già da ragazzino quando, per superare un brutto periodo, si butta inizialmente nella stesura di poesie per passare poi rapidamente a testi musicati. Massi invece inizia nel periodo della scuola media con la batteria, scoprendo poi un vero e proprio amore per il sound in generale. Amici da sempre, fin dal loro primo incontro hanno trovato una rara sintonia, che permette loro di lavorare in sincrono.

Giovanni ha un'idea e Massi butta subito giù il beat giusto, con il sound che il vocalist stava cercando e da quelle basi viene poi tratta ispirazione per i testi, sempre ricchi di contenuti. Giovanni afferma "voglio far piangere la gente e Max...boom, crea la giusta melodia. E’ come se fosse un secondo me ed io un secondo lui”. Hanno come masters Guè Pequeno, al quale si ispirano per stile ed innovazione e Wiz Khalifa, del quale amano tutto, dai testi alle basi.

Però ci tengono a sottolineare che la loro musica, pur traendo forte ispirazione da questi due grandi artisti, viene poi modellata sulle loro corde, dando vita a quella che amano definire "roba nostra". Da qualche anno hanno fondato insieme la Panta Rei Records, etichetta indipendente e completamente gestita da loro, che nasce dall'idea di dare ai giovani, veneti e non solo, la possibilità di mettersi in gioco, incidendo i propri pezzi.

Nella sala d'incisione buttano anima e corpo, cercando sempre sonorità nuove ed orecchiabili, che entrino in testa, melodie di approccio immediato ma in grado di trasmettere forti emozioni. I brani nascono prevalentemente in lingua inglese per questioni di sonorità ma vi sono anche pezzi in italiano. 

Il loro primo album li ha visti impegnati nell'ultimo anno ed il titolo è ancora tenuto segreto. Ciò che vogliono trasmettere con questa creazione, sono le emozioni che hanno provato durante la stesura dei brani e che tornano vive nell'ascoltarli, perché la musica è empatia ed ha il potere di mutare l'umore.

3 dicembre 2017