Rovigo Oggi

Occupazione digitale nel Delta, se ne parla con Cappellozza 

CULTURA PORTO TOLLE (ROVIGO) Sabato 30 dicembre alle ore 21 nella sala consigliare del Comune si terrà la presentazione del libro “Sedie all’Insù”

Un libro per chi "è rimasto..." incentrato sul tema del lavoro in Polesine quello di Gianluca Cappellozza che verrà presentato sabato 30 dicembre alle ore 21 nella sala consigliare del Comune di Porto Tolle con l'onorevole Diego Crivellari, il vicesindaco Mirco Mancin e Luigino Zanetti


Porto Tolle (Ro) - “Sedie all’Insù”, la raccolta di racconti di Gianluca Cappellozza sarà ospite sabato 30 dicembre alle ore 21 nella sala consigliare del Comune di  Porto Tolle.

Un testo in una prospettiva lavorativa rivolto anche alle nuove generazioni che dovranno affrontare temi quali la mobilità territoriale e casalinga, turismo di visitazione ed economia, pensioni irraggiungibili, assistenza alle persone anziane. Trovare nuove forme di occupazione dal digitale ad una società che vuol vivere bene presso il proprio domicilio e possibilmente in buona salute con professionalità dei vari settori dai pasti a domicilio alle cure di professioni diversi: medici, sociologi, operatori, implica la buona conoscenza del welfare anche attraverso forme di aggregazione politica e sindacale che non possono limitarsi al lavoro di rete ma di confronto pubblico. 

La macchina da ripresa di Sedie all'Insù estende il suo obiettivo dall’Adige al Po nella terra stretta tra due fiumi importanti nella geografia italiana. Storie di luoghi come Contarina, Donada oggi Porto Viro, Porto Tolle, che si esprimevano fuori provincia con un calcio vigoroso negli anni settanta. Se t'imbarchi a Pila, uno dei racconti, trae immagini cinematografiche. Più in là il Faro del Bacucco dove il Polesine ancora incontaminato dà l'addio al suo Delta è anche il titolo di una pagina del libro. 

In 900 telefono fisso, altro racconto, si pone una riflessione. In una società digitale chi ha vinto e chi ha perso? A dialogare con l‘autore saranno l'onorevole Diego Crivellari, il vicesindaco Mirco Mancin ed introdurrà i lavori Luigino Zanetti.

 

 

 

 

28 dicembre 2017