Rovigo Oggi

Primo incontro per approfondire la gestione della piccola Fenice 

CULTURA BADIA POLESINE (ROVIGO) L’amministrazione comunale pensa di affidare la gestione del teatro Balzan ad una associazione. Mercoledì 10 gennaio un incontro per definire il progetto 

La gestione del Balzan va regolarizzata secondo il sindaco di Badia Polesine Giovanni Rossi che nella giornata di mercoledì 10 gennaio cercherà di avere maggiori dettagli per la creazione di una associazione e non una Fondazione che lo gestisca  



Badia Polesine (Ro) - La “piccola Fenice” del Polesine, il teatro Balzan di Badia, presto avrà un organismo che la potrà gestire. Non si parla di Fondazione ma di associazione

Questa l’idea dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Rossi che sta cercando un modo per arrivare ad un effettivo rilancio del Balzan. Se fino a poco tempo fa la creazione di una Fondazione era l’ipotesi più credibile, ora tramonta poichè la sua strutturazione e la forma giuridica è più complessa rispetto alla nascita di un’associazione. 

Mercoledì 10 gennaio infatti terrà un incontro proprio per comprendere meglio quale strada intraprendere nel tempo più veloce possibile anche per avviare poi la prossima stagione teatrale visto i successi dei due spettacoli che sono avvenuti a teatro. 

Attualmente il costo di organizzazione di uno spettacolo patrocinato dal comune si aggira sui 750 euro e comprende anche le spese di riscaldamento, mentre se finanziato da un privato si aggira attorno al migliaio. 

Nell’incontro di mercoledì il sindaco Rossi avrà nel dettaglio tutti questi particolari, in più i costi annuali del teatro e come verrà strutturato il tutto ossia con quanti associati e che tipo di quota pagare. 

8 gennaio 2018