Rovigo Oggi

Ultimo giorno per iscriversi al convegno gratuito per responsabili privacy

TECNOLOGIA ROVIGO Giovedì 15 febbraio dalle ore 9 alle 13 nella sala conferenze dell’Interporto, si terrà un convegno gratuito sul tema del rischio di violazione e furto dei dati digitali, il cosiddetto cyber risk. Iscrizioni entro il 14

Aperte ancora le iscrizioni per il convegno sulla violazione e furto di dati, dove si aiutano le aziende in vista della scadenza del prossimo 25 maggio, data di entrata a regime della nuova normativa sulla protezione dei dati personali



Rovigo – Ultime ore per iscriversi al convegno gratuito che si terrà giovedì 15 febbraio, dalle 9 alle 13, presso la sala conferenze dell’Interporto, sul tema del rischio di violazione e furto dei dati digitali, il cosiddetto cyber risk.

L’evento, organizzato da ArchiMedia divisione sicurezza, è destinato a imprenditori e responsabili privacy aziendali in vista della scadenza del prossimo 25 maggio, data di entrata a regime della nuova normativa sulla protezione dei dati personali. Moltissime aziende, private e pubbliche, possiedono archivi digitali con dati personali o sensibili. La nuova privacy, ovvero la normativa europea che entrerà a regime da maggio 2018, ha introdotto novità rivoluzionarie sul fronte della tutela, soprattutto l’obbligo di notificare di aver subito una violazione. 

La questione riguarda tutti gli imprenditori di attività che trattano dati: da chi lavora solo sugli archivi semplici come dipendenti, clienti e fornitori, agli studi medici che conservano dati sensibili dei propri pazienti, a chi ha sistemi di videosorveglianza e geolocalizzazione, fino alla pubblica amministrazione che è soggetta ad adempimenti del tutto propri. I casi di violazione sono molto frequenti, basti pensare che solo nel 2017 sono stati scoperti 323mila programmi maligni per il disturbo delle operazioni informatiche e il furto di dati. 

La normativa europea prevede un approccio completamente diverso da parte delle aziende in caso di violazioni, se non lo faranno rischiano multe fino a 20 milioni di euro e fino al 4% del fatturato annuo. Il workshop, dal titolo “La nuova privacy in azienda, Data Breach e nuovi modelli organizzativi nell’applicazione del Gdpr” è riconosciuto Tüv (ente certificatore) e vanta il patrocinio di Federprivacy e Clusit (associazione italiana per la sicurezza informatica), inoltre vale 4 crediti formativi ai fini dell’Attestato di qualità ai sensi della legge 4/2013 e per i professionisti associati a Federprivacy o certificati con Tüv Examination.

I relatori, Paolo Monini, Andrea Battistella, Cristiano Pastorello, Fabio Cappellari, Alessandro Antonioli, esperti e professionisti di spessore nazionale, entreranno nello specifico del Regolamento Ue e illustreranno un metodo operativo, denominato “Pag”, per compiere i giusti passi verso lo stato di adeguamento normativo, metodo che molte aziende a livello nazionale hanno già cominciato a sfruttare.

Le iscrizioni sono obbligatorie entro il 14 febbraio sulla pagina: https://www.archimediasicurezza.it/workshop-gdpr-veneto-rovigo

13 febbraio 2018