Rovigo Oggi

Doppia soddisfazione

KARATE ROVIGO Al seminario nazionale convocate le polesane Emma Orsetti ed Elena Roversi

Il Veneto è rappresentato da dieci atleti tre del comitato di Padova, tre da Treviso, due da Rovigo, uno da Venezia ed uno da Verona. 


Rovigo - Il Karate della Fijlkam ha iniziato il percorso che porterà alle Olimpiadi visto che a Tokyo 2020 il karate sarà presente sia con il kata (forma) maschile e femminile che nel kumite (combattimento) nelle varie categorie di peso maschile e femminile e per prepararsi all’evento continua ad allertare gli atleti delle categorie giovanili con stage e seminari. 

Il prossimo evento si terrà al centro Olimpico Pellicone a Lido di Ostia dal 6 all’otto di maggio dove la commissione nazionale attività giovanile, composta dal presidente Colaiacono e dai maestri Portoghesi, Rainoldi, Torre, Berrettoni, Ciotti, Costa, Maurino ha inteso, con questo raduno, premiare gli atleti uscenti dalla nazionale giovanile ed i medagliati nelle competizioni ufficiali, al fine di predisporre un graduale passaggio nella classe U21 e per ringraziarli dell’impegno e dei risultati ottenuti. 

I convocati sono 130 provenienti da tutta Italia. Il Veneto è rappresentato da dieci atleti tre del comitato di Padova, tre da Treviso, due da Rovigo, uno da Venezia ed uno da Verona. Per la specialità del kata Pietro Binotto del karate Castelfranco Veneto (Treviso), Stefano Nicolò Maccioni, Nicholas Biasiolo, ed Alice Capuzzo del karate Do Noventa (Padova), Emma Orsetti ed Elena Roversi del Sen Shin Kai Rovigo, Giulia Sartoris della società Sambo di Verona. Per il kumite Anthea Ferro nei 59 kg, e Matteo Simionato nei 61 kg. del karate Castelfranco Veneto (Tv), Rachele Mazziol del Shotokan karate Ryu Venezia nei + 66 kg.

 

15 aprile 2018