Rovigo Oggi

Mani in pasta nel pane 

SCUOLA TRECENTA (ROVIGO) Il 6, 7 e 14 aprile all'Ipsaa Bellini si è tenuto il corso di panificazione per le classi quarta e quinta 

I ragazzi dell'istituto Bellini di Trecenta hanno partecipato al progetto "Il pane nella cultura del Polesine" con il professore Roberto Tamiello

Trecenta (Ro) - L'arte del pane, un lavoro di grande sacrificio ma di grandi soddisfazioni. E' con questo spirito che i ragazzi hanno partecipato al progetto "Il pane nella cultura del Polesine", un corso di panificazione rivolto agli alunni delle classi quarta e quinta dell’istituto Bellini dell'indirizzo Prodotti dolciari artigianali ed industriali.

Hanno messo "le mani in pasta" nei principali impasti di panificati quali rosette, panini all'olio, mantovane, coppie ferraresi, banane, spighe e naturalmente ciabatta natura.
Il progetto curato e sviluppato da Roberto Tamiello, in collaborazione con il Molino Agugiaro & Figna di Curtarolo (Pd) che ha fornito gratuitamente le farine per la circostanza, ha lo scopo di far conoscere agli allievi i principali impasti usati nell'arte bianca, le tecniche di lavorazione e le lunghe fasi di lievitazione che conferiscono profumi ed aromi al prodotto più presente sulle tavole di tutti i giorni. Durante le ore di laboratorio i ragazzi hanno sperimentato le varie fasi di produzione degli impasti lievitati, dalla biga alla cottura in forno, sfornando ottimo pane che hanno condiviso poi di ritorno nelle case con i propri genitori.

Un piccolo spazio è stato lasciato anche all'arte della pizzeria nell'ultimo incontro dove in progetto ci sarà la pizza in pala e la pinsa Romana in teglia. 
15 aprile 2018