Rovigo Oggi

Il divertimento del Sushi raddoppia

COOKING ACADEMY ROVIGO Ritorna l'arte orientale della preparazione del pesce crudo all'interno della scuola di cucina del Gruppo Franceschetti con due date: 8 maggio e 22 maggio


Dopo il successo della prima ambiziosa lezione ritorna nella cucina di Cooking Academy di Rovigo uno chef che non usa i fuochi e che non "cucina", ma si occupa "solo" di pesce e di riso. Quel "solo" vale 5 anni di esperienza nella bollitura del riso per poterlo usare nelle preparazioni giapponesi della macrofamiglia del sushi, che in mille declinazioni diverse, garantisce la realizzazione delle coloratissime composizioni riso-pesce, rigorosamente crudo.
Oltre al riso bisogna ovviamente imparare a sfilettare i diversi tipi di pesce, dal salmone, al tonno, alla piovra, ma bisogna anche imparare l'antica tecnica della composizione in alga, usata come foglio o laccio di contenimento alla creazione artistica del singolo boccone di sushi.

"L’unica cosa che cambia questa volta è che le date saranno due: l’8 maggio e il 22 maggio - commenta Marco Franceschetti di Cooking Academy - grazie alla pazienza ed alla bravura di Sonny, sushiman di Sushiko, il ristorante giapponese di proprietà e di conduzione rigorosamente italiana, anzi, rodigina. L’8 maggio ci sarà la prima serata di sushi “base“, il 22 maggio ci sarà la seconda data di sushi “avanzato“. Le serate possono essere acquistate singolarmente, ma anche in pacchetto ad un prezzo scontato. Cooking Academy vi aspetta con Sonny, la sua assistente Fatima e la direttrice Federica".
La collaborazione tra le due realtà continua con la possibilità dei corsisti di Cooking Academy di godere di una cena offerta dal ristorante Sushiko atrraverso la formula del 3+1, ovvero ogni 4 persone 1 non paga, la possibilità di portare a casa tutti gli strumenti da cucina per realizzare sushi, temaki, uramaki, gunkan, tera maki ed altre specialità, incluso nel prezzo il kit per preparare il sushi le bacchette e la tovaglietta in bambù per arrotolare.

Il consiglio, come sempre, è quello di prenotarsi per tempo, per non rimanere esclusi dalla serata, visto i frequenti sold out di Cooking Academy.


 
16 aprile 2018
Comunicazione Publiredazionale