Rovigo Oggi

Leggere con i propri figli, esperimento riuscito

CULTURA BADIA POLESINE Genitori coinvolti nella maratona di lettura con gli studenti di terza classe della primaria. L’avvicinamento ai libri diventa un momento avvincente

Sicuramente l’occasione per i genitori di stare accanto ai propri figli, ma anche un momento di apprendimento con il testo di Luis Sepúlveda recitato a voce alta, mano a mano, da bambini ed adulti. Un testo che racconta di come un'amicizia possa essere instaurata e mantenuta a dispetto del pregiudizio e della diversità


Badia Polesine - Nella Sala Soffiantini di Badia Polesine, alla presenza dell’assessore alla cultura Valeria Targa, si è svolta una maratona di lettura che ha coinvolto i piccoli allievi della terza C della scuola primaria di Badia Polesine assieme ai rispettivi genitori.

Al centro della narrazione “Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico”, romanzo di Luis Sepúlveda che racconta di come un'amicizia possa essere instaurata e mantenuta a dispetto del pregiudizio e della diversità. I genitori e i bambini hanno preso in mano a turno un passo del libro e lo hanno interpretato a voce alta.

L’evento è stato organizzato dalla maestra Francesca Cuccolo e dalla responsabile bibliotecaria Valeria Duò, ormai da due anni legate da una forte collaborazione orientata all’avvicinamento alla lettura dei bambini.

Alla fine dell’evento ad ogni allievo è stato consegnato un diploma raffigurante alcuni personaggi del romanzo di Sepulveda, disegnato da Anastasia Verrengia. Il 7 giugno i bambini della terza C saranno in Piazza Vittorio Emanuele con una bancarella per esporre i loro lavori.
3 giugno 2018