Rovigo Oggi

Quella giraffa che non poteva danzare 

SCUOLA ROVIGO Le attività teatrali e musicali della scuola media Casalini alla chiusura dell’anno scolastico. Il prossimo Reality… Sciò il 9 giugno al teatro Duomo

Successo per lo spettacolo inclusivo tenutosi in palestra “Giraffes can’t dance” che comprendeva studenti diversamente abili. Grande attesa per il musical del 9 giugno al teatro don Bosco



Rovigo - Martedì 29 maggio, presso la palestra della scuola media Casalini, alla presenza delle classi della scuola, di docenti e delle famiglie, si è svolta la rappresentazione teatrale musicale conclusiva dell’attività del gruppo coordinato dalla docente Graziella Nania, comprendente studenti diversamente abili ed i loro compagni di classe. 

Il gruppo, nato lo scorso anno con la finalità di favorire l’inclusione, ha preso spunto dalle molte iniziative musicali ed artistiche che hanno luogo nella scuola la quale, già da qualche anno, ha scoperto la propria vocazione nel campo dell’arte ed ha intrapreso un percorso che la porterà, quando ne ricorreranno le condizioni, a candidarsi quale polo performativo artistico provinciale. 

E’ stato messo in scena lo spettacolo “Giraffes can’t dance”. Gli studenti indossavano una maschera autoprodotta rappresentante il muso di una giraffa e la stessa maschera hanno fatto indossare al numeroso pubblico. La funzione era duplice. Da una parte coinvolgere tutti nello spettacolo, dall’altra non consentire il riconoscimento degli attori. 

Lo rappresentazione iniziava con la scena poetica, accompagnata dalla musica struggente di due violini e del flauto (tre allieve del corso musicale), di una giraffa che con difficoltà si muoveva sulle sue lunghe gambe brucando le cime degli alberi si sviluppava in un crescendo di musica sempre più coinvolgente, ritmata dal suono dei tamburi, che riusciva a sciogliere le difficoltà della giraffa e a permetterle di ballare assieme a tutti gli altri animali della foresta.

Lo spettacolo è stato realizzato grazie alla collaborazione del team degli insegnanti di sostegno della Casalini, alcuni dei quali, come i professori Grani e Laschi, avendo formazione di musicisti hanno contribuito ad organizzare la parte musicale. Particolarmente coinvolgenti il gruppo dei percussionisti che, con mezzi autoprodotti (grossi vasi di plastica dei distributori d’acqua, percossi con bastoni ), hanno saputo ricreare l’atmosfera dei suoni della foresta e dell’Africa.

Alla fine tutti i presenti sono stati coinvolti in uno scatenato ballo di gruppo al ritmo delle percussioni.

Questa rappresentazione si colloca all’interno degli spettacoli organizzati dalla Casalini, che sono partiti con la rassegna musicale provinciale delle scuole medie ad indirizzo musicale svoltasi l’8, 10 e 12 maggio tra Ca’ Vendramin, Badia/Lendinara e Rovigo  e si concluderanno, oltre che con i consueti saggi musicali di fine anno, con il musical “Reality…sciò!”, in scena al Teatro Duomo di Rovigo, sabato 9 giugno sia alle ore 10 che alle ore 18.

Quest’ultimo spettacolo, il cui allestimento è stato particolarmente impegnativo, ha visto al lavoro più di 60 studenti suddivisi tra i diversi ruoli di scenografi, cantanti, attori, ballerini e musicisti.

4 giugno 2018