Rovigo Oggi

Ponte chiuso sul Po, non solo traghetto da domenica anche i treni aggiuntivi 

TRASPORTI OCCHIOBELLO (ROVIGO) Più di 1200 persone in traghetto nella sola giornata dell’11 giugno, da domenica 17 ci saranno treni aggiuntivi e navetta in stazione a Santa Maria Maddalena

Il traghetto tra le due sponde del fiume Po di Occhiobello e Ferrara ha ottenuto riscontri più che postivi ma già dalla prossima settimana arriva servizi aggiuntivi come  l’autobus pollicino e quattro coppie di treni  



Occhiobello (Ro) - Si è chiusa con 1250 passeggeri la prima giornata di trasporto via fiume lunedì 11 giugno con la chiusura del ponte sul fiume Po. Dal 17 giugno comunque saranno aggiunte quattro coppie di treni, distribuite nella giornata, che si fermeranno a Santa Maria Maddalena. Non solo, per agevolare l’utenza, dal 17 giugno l’autobus pollicino che segue la tratta Gurzone – Santa Maria Maddalena, farà capolinea in stazione a Santa Maria Maddalena e non più in piazza della Chiesa. Le corse dei treni aggiuntivi (e di conseguenza il capolinea in stazione) sono previste fino al 10 luglio, in quanto i lavori a una galleria sui colli Euganei, dall’11 luglio ridurranno l'utilizzo a un solo binario.

Per quanto riguarda l’autobus che sul lato ferrarese porta in città accogliendo l’utenza del battello, il nuovo capolinea è nei pressi del ristorante I tre camini in zona ponte vecchio.

Gli orari del servizio pubblico di treni, autobus e navette sono pubblicati QUI 

http://www.comune.occhiobello.ro.it/vivere-occhiobello/mobilita/trasporto-pubblico/858.html

 

Il battello lunedì ha viaggiato senza sosta dalle 5 alle 23 incontrando il gradimento delle persone che, anche con la bicicletta, hanno potuto raggiungere la città e fare ritorno. I numeri dell’utenza sono proseguiti il 12 giugno: fino a mezzogiorno sono stati 620 gli utenti del traghetto guidato dai volontari della Canottieri Ferrara e sotto la sorveglianza di Anc.

Sarà questa una settimana di sperimentazione oraria del servizio di cui si dovrà capire l’utilizzo nel corso dei giorni feriali e nei fine settimana per definire un orario tarato sulle esigenze dei cittadini, in concomitanza con gli altri servizi pubblici.

 

 

12 giugno 2018