SPEEDWAY ROVIGO Andrea Maida, prossimo al ritiro, in pista mondiale grazie al motoclub Olimpia di Terenzano

Standing ovation per il pilota di Loreo

Tra ville e giardini 2018

Andrea Maida, invitato al Grand Prix d’Italia di speedway come riserva di pista dal proprio motoclub (l’Olimpia di Terenzano), è stato applaudito con una standing ovation. Sono le ultme apparizioni del pilota di Loreo, prossimo al ritiro


Terenzano (Udine) – Ultime apparizioni nel circolo della pista ovale per il veterano di Loreo Andrea Maida, oramai imminente a concludere la sua brillante carriera nelle competizioni. Una tra le tante arriva dal riconoscimento del proprio moto club, l’Olimpia di Terenzano, teatro del Grand Prix d’Italia di speedway che gli ha dato l’opportunità di partecipare all’evento mondiale in qualità di riserva di pista. Per Maida è stato un piacere poter prendere parte ad un evento così importante e potersi confrontare con i migliori piloti del mondo. Purtroppo per il pilota bassopolesano la possibilità di scendere in pista a fianco dei big della serata l’ha avuta soltanto nelle prove della pista, mentre nella gara non ha mai avuto la possibilità di entrare. "Un vero peccato - commenta Maida - sarebbe stato bello aver partecipato almeno ad una manche. Nelle prove del pomeriggio sono andato molto forte e le moto erano a posto”. Un omaggio ad Andrea Maida arrivava anche sul libretto della gara che oltre al programma e le notizie di speedway, pubblicava ben quattro pagine con un’intervista al pilota rodigino in cui raccontava i suoi 25 anni nello speedway.
19 ottobre 2010
Studio legale Fois 468x60




Correlati: