Condividi la notizia

Location e facility per un ciak made in Polesine

MARKETING TERRITORIALE ROVIGO Angelo Zanellato chiede aiuto alle Pro loco per individuare luoghi ed ospitalità per le troupe cinematografiche internazionali

0

La Polesine film commission ha incontrato le Pro loco polesane per avviare una collaborazione di promozione del territorio e renderlo appetibile per le case di produzione cinematografica. A Rovigo ha organizzato un incontro con il giornalista Aldo Cazzullo, domenica 13 marzo, all'auditorium del conservatorio venezze alle 17.30


Rovigo - La provincia di Rovigo scenario ideale per i set cinematografici. Per promozionare il territorio, la Polesine film commission si affida alle associazioni locali, ovvero le Pro loco. Tanto che sabato 26 febbraio a Canaro si è svolto un incontro tra i rappresentati della Film commission e dell'Unpli (Unione nazionale pro loco).

Le associazioni, infatti, avrebbero un ruolo di supporto alle troupe cinematografiche che vengono in Polesine per le riprese dei film. Lo spiega Angelo Zanellato (foto a lato), presidente del Consvipo (ente che coordina la Film commission): "Le pro loco sono in grado di snellire la burocrazia, indicare le location ideali per le scene, indirizzare i tecnici delle troupe nei ristoranti e negli alberghi del luogo".

Nel frattempo la Polesine film commission sta cercando le location da proporre alla casa di produzione per un film sulla vita di Felice Maniero (ex boss della mala del Brenta) e per una seconda pellicola finanziata dalla Regione Veneto.

Le iniziative della Polesine film commission si svolgono anche in città. Domenica 13 marzo alle ore 17.30 all’auditorium del conservatorio Venezze si terrà un incontro con il giornalista Aldo Cazzullo, attraverso lo spettacolo multimediale tratto dal suo ultimo libro “Viva l’Italia!”. Le riflessioni del giornalista del Corriere della Sera saranno accompagnate dalla proiezione di un video prodotto dal Teatro Stabile di Verona, con le immagini di repertorio e il montaggio a cura di Roberto Gugliemi, e la presenza al pianoforte di Sabrina Reale, oltre alle letture di Andrea De Manincor e Paolo Valerio.
Articolo di Sabato 5 Marzo 2011

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it