AMBIENTE ROVIGO Rigassificatore Adriatic Lng, monitoraggio di flora e fauna sul tratto di terra del metanodotto

Impatto del metanodotto sull'ambiente, presentazione aperta al pubblico

I lavori di costruzione del metanodotto nel febbraio del 2008 (foto adriaticlng.it)
DOMINA fuori tutto

Rovigo - Si svolgerà mercoledì 20 luglio alle ore 10 presso l’Accademia dei Concordi a Rovigo, sala degli Arazzi, l’incontro pubblico per la presentazione dei risultati del monitoraggio ambientale su flora e fauna nel tratto terrestre del metanodotto Adriatic Lng (territorio costiero, lagunare, vallivo e aree agricole).
 
Lo studio pluriennale condotto dall’associazione culturale naturalistica “Sagittaria” è cominciato nel 2006 e si è protratto fino a tutto il 2010, analizzando sia le fasi di progettazione e costruzione del metanodotto, che quella di effettivo esercizio del rigassificatore.
 
Saranno presenti all’incontro il presidente di Consvipo, Angelo Zanellato, e rappresentanti della Provincia di Rovigo oltre a Danilo Trombin, responsabile settore Ricerca, divulgazione ed educazione ambientale dell’associazione “Sagittaria”, Carlo Mangia, direttore tecnico di Adriatic Lng e Adriano Gambetta, responsabile della base di terra di Porto Viro.

18 luglio 2011
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Strenne in Piazza Natale 2018

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento