CRISI DI MAGGIORANZA ROVIGO Martedì 13 maggio alle ore 9 è convocato il consiglio comunale, nessun punto all’ordine del giorno rilevante ma largo spazio alle interrogazioni ed interpellanze dei consiglieri

Tempo utile per dirsele in faccia

DOMINA fuori tutto
Il consiglio comunale di martedì 13 maggio per il sindaco Bruno Piva potrebbe risultare come un patibolo per gli attacchi di minoranza e di alcuni consiglieri di maggioranza. La seduta non presenta punti rilevanti all’ordine del giorno, solamente un’ora di interrogazioni ed interpellanze per poi discutere tutte le mozione restate indiscusse nelle precedenti sedute

Rovigo - La prima prova del nove per il sindaco Bruno Piva sarà la seduta mattutina del consiglio comunale di martedì 13 maggio. Nessun punto all’ordine del giorno che possa metterlo in minoranza, ma l’ora a disposizione dei consiglieri per le interrogazioni ed interpellanze si potrebbe trasformare nello sfogatoio che consiglieri di minoranza ma soprattutto quelli di maggioranza stanno attendendo da tempo. 

Per tutti i consiglieri di maggioranza nessun ordine di scuderia per rimanere a casa, anzi tutti sono curiosi di vedere se accadrà qualcosa. “Se questo è governare la città non sono d’accordo - afferma Nicola Settini - attendo di vedere se qualcosa si muoverà, la situazione in cui ci troviamo è drammatica”. 

Nei giorni scorsi il primo cittadino ha continuato gli incontri con i diversi gruppo consiliari, oltre ad organizzare una riunione nel suo studio che è andata semi deserta. “Non ho ricevuto più nessuna telefonata da mercoledì scorso - afferma Valter Roana - quando ho lasciato il sindaco gli ho ricordato di restituire il maltolto, cioè di riconoscerci almeno un assessore”. Nel pomeriggio di lunedì 12 maggio anche Giuseppe Scaramozzino ha avuto un contatto con il primo cittadino.

Intanto è stata convocata l’assemblea dei soci di Asm Set per la nomina nel nuovo cda: pare certa, come da accordi, la nomina di Michele Martinello per il ruolo di presidente, la riconferma di Elena Chiarion come consigliere espressione di Forza Italia di Giuseppe Scaramozzino, rimane ancora l’incognita nel nominativo della Lega Nord di Antonello Contiero anche se lo stesso ha più volte detto che la lista dei nomi il sindaco la possiede da oltre un anno.
12 maggio 2014
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Baccaglini VW locator

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento