CONSIGLIO COMUNALE CEREGNANO (ROVIGO) Mario Casazza e Lucia Ferrarese sollecitano il sindaco Ivan Dall’Ara a convocare l’assemblea

Una felicità che nasconde l'immobilismo

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

I consiglieri comunali Lucia Ferrarese e Mario Casazza interpellano il Prefetto per ottenere la possibilità di poter discutere le mozioni presentate e protocollate il mese scorso. Il sindaco Dall’ara non ha rispettato i tempi di convocazione del consiglio



Ceregnano (Ro) - Stanchi di attendere la convocazione del consiglio comunale Mario Casazza e Lucia Ferrarese hanno scritto al Prefetto di Rovigo chiedendo un sollecito. “La richiesta di intervento del  Prefetto si è resa necessaria - sottendono i consiglieri comunali della minoranza - in quanto il sindaco non ha rispettato i termini di convocazione del consiglio, essendo passati più di venti giorni dalla presentazione delle tre mozioni inoltrate lo scorso 17 giugno e che proponevano la discussione di argomenti che riguardavano Polesine Acque, Ecoambiente e l’asilo Monumento ai Caduti di Ceregnano”.

Il sindaco Ivan Dall’Ara non solo non ha convocato il consiglio per rispondere ma, riferiscono Ferrarese e Casazza, “dalla stampa si apprendono decisioni già assunte e la preoccupazione è che le ricadute che le stesse avranno sulle amministrazioni siano tali da innescare decisioni che avranno forti ripercussioni sui cittadini come aumenti tariffari e disservizi. La prova di tutto questo è sotto gli occhi di tutti, basti vedere la situazione di Ecoambiente nata dalla fusione di Ecogest e Asm per non parlare della ormai cronica situazione finanziaria di Polesine Acque. Sull’asilo abbiamo più volte cercato di capire quali siano le reali intenzioni di questo ente in futuro, fino ad oggi ci sono state solo promesse di inizio lavori”. 

Solo proclami per i due consiglieri comunali, “arte in cui il sindaco è un artista. Unione dei Comuni, fusione con Villadose, fusione anche con Gavello, convenzioni dei servizi con gli stessi comuni, la strada di collegamento Pezzoli - Villadose e opere le pubbliche in genere. Di questo il consiglio comunale non ha mai discusso. La nota inviata al Prefetto ha lo scopo di scuotere tale immobilismo e silenzio convinti come siamo che la “felicità” che in questi ultimi mesi è alla base di numerose manifestazioni nasconda la incapacità di governo che questa amministrazione sta dimostrando”.  

13 luglio 2014
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ebook baseball

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento