CALCIOMERCATO PRIMA E SECONDA CATEGORIA Il Mediopolesine è la squadra che ha operato maggiormente in queste settimane, dal Papozze è arrivato Gagliardo e dal Crespino Guarda Veneta è rientrato Trevisan

La squadra di Resini si rafforza

Mister Resini con il presidente del Mediopolesine Pavarin
Andrea Trevisan
Giampaolo Borretti
Mister Di Lena
Mattia Trambaiolo
Matteo Polato
Mister Zanaga
Manuel Gavioli
Mister Fabbri
Confartigianato evento 21 novembre 2018

Il Grignano ha tesserato Previato, un esterno offensivo destro classe '97 proveniente dalla rosa della juniores del Delta Rovigo. Successivamente è stato inserito in prima squadra dalla juniores Dusco, giovane classe '98, che può ricoprire il ruolo di stopper o terzino destro. Per il Crespino Guarda Veneta in arrivo Anzeloni dalla Copparese (Eccellenza ferrarese), Matteo Polato, difensore centrale dalla Solesinese, vestirà la maglia del Boara Polesine


Rovigo - Finestra di calciomercato senza clamorosi avvenimenti, che vede i club di Prima e Seconda categoria compiere poche entrate e molto uscite. La squadra che ha generato più movimenti è il Mediopolesine allenato da mister Resini, che ha fatto registrare molti rientri. "In entrata sono tornati dalla Union Vis Lendinara i fratelli Gianpaolo e Stefano (foto a lato) Borretti - commenta il tecnico del Mediopolesine Resini - e successivamente anche Riccardo Gavioli sempre dalla Union Vis. Dal Papozze invece è arrivato Gagliardo e dal Crespino Guarda Veneta Trevisan. L'ultimo è stato Nicola Bonon dal Pontecchio." La dirigenza ha operato anche in uscita: "Trambaiolo è andato alla Lendinarese e Zenni al Crespino Guarda Veneta nello scambio con Trevisan. Penso non ci saranno altri colpi. Dalla Juniores abbiamo aggiunto alla prima squadra Barella e Cherubin." Il tecnico inoltre si ritiene soddisfatto della vittoria ottenuta domenica 13 dicembre contro la Nuova Audace Bagnolo: "Sicuramente c'è da tenere buono il risultato, e di aver lasciato gli avversari a 4 punti. È stata comunque una partita brutta con un campo in pessime condizioni e un arbitraggio un po' carente. Un grosso rammarico per i tre espulsi e i dieci ammoniti perchè non si può chiudere una gara così. Non è stato calcio perchè lo scontro è stato sempre frammentato da falli di gioco." Lo scopo per il gruppo è quello di raggiungere la salvezza ed evitare i playout: "Il nostro obiettivo essendo una matricola è quello di evitare i playout. Siamo una squadra giovane con dei ragazzi classe '95-'96 e il girone di ritorno non sarà un'impresa semplice. Ora siamo anche penalizzati perchè abbiamo degli infortuni, ma la speranza è quella di non rimanere nelle zone calde della classifica."

Nello scorso turno di campionato la sorte non ha premiato il Papozze, che ha subito una sconfitta contro i giallorossi della Tagliolese: "La squadra ha lottato tutto il primo tempo - commenta mister Stefano Bergo, allenatore dei gialloneri - ma loro ci hanno battuto perchè sono un team più esperto che giocano in questa categoria già da qualche anno e hanno segnato grazie a delle nostre ingenuità difensive. Questo girone di andata purtroppo si è chiuso male." Lo scopo sarà quello di evitare i playout, e l'obiettivo potrebbe essere alla portata dei gialloneri: "Prima che arrivassi, la squadra stazionava in fondo alla classifica a 5 punti, mentre negli ultimi due mesi, da quando alleno i ragazzi siamo riusciti ad ottenere 12 punti. Lo scopo nel girone di ritorno sarà ovviamente quello di star lontano da posizioni anguste." Nel mercato dicembrino la società ha compiuto un solo movimento in uscita, mentre in entrata il club non ha rinforzato la rosa. 

Sconfitta anche per il Crespino Guarda Veneta nell'ultimo match del girone d'andata contro la prima della classe Porto Viro: "Purtroppo loro sono stati un avversario di rango superiore - commenta mister Fabbri - e nel secondo tempo abbiamo subito il loro gioco. Nella prima parte della gara, fino al gol invece abbiamo retto bene." La classifica non sorride affatto ai giallorossi che si trovano al penultimo posto con soli cinque punti: "Evitare  i playout sarà veramente molto dura, anzi diciamo che ci servirebbe un miracolo. Speriamo di poter far meglio della prima parte del torneo." Per rinforzare lo staff la società ha compiuto alcune negoziazioni in entrata: "Abbiamo preso Anzeloni dalla Copparese che è un attaccante destro e giocava nel campionato di Eccellenza ferrarese. Poi non credo che compreremo altri giocatori. Speriamo nel rientro di Turri e Monzo che ora sono infortunati e che ci aumentano la qualità della squadra." In uscita invece è stato ceduto Trevisan che è rientrato al Mediopolesine.

Non cambia molto l'andamento delle trattative in seconda categoria, con i club che hanno messo a segno pochi colpi. Il Grignano ha tesserato Previato, un esterno offensivo destro classe '97 proveniente dalla rosa della juniores del Delta Rovigo. Successivamente è stato inserito in prima squadra dalla juniores Dusco, giovane classe '98, che può ricoprire il ruolo di stopper o terzino destro. I biancazzurri non opereranno altri rinforzi perchè la rosa dispone di diciotto elementi di livello. Riguardo la partita di domenica il mister del Grignano, Di Lena, si ritiene soddisfatto della prestazione dei propri atleti: "Diciamo che è una partita che ha confermato il trend positivo di quest'ultimo mese - commenta il tecnico - ed è da un mese e mezzo che stiamo ottenendo dei buoni risultati. Tranne che nello scontro contro il Porto Tolle, posso dire che i ragazzi hanno fatto sempre delle buone prestazioni. Domenica siamo stati un po' timidi nel primo tempo perchè il Granzette ha giocato con un pressing molto alto, mentre nella ripresa ci siamo comportati meglio proponendo delle buone occasioni." Lo scopo per la società è quello di raggiungere i playoff: "In classifica stiamo girando bene anche se abbiamo perso qualche punto a settembre per la mancanza di alcuni elementi fondamentali, mentre a ranghi completi avremmo vinto di più. L'obiettivo massimo all'inizio dell'anno era quello di raggiungere i playoff e ora rimango della mia idea. Per le prossime quindici partite vorremmo fare un bottino di 30 punti."

Il Boara Polesine, vincente nell'incontro con la Villanovese, può ritenersi soddisfatto del 3-0 ottenuto ed esce a testa alta dalla propria crisi: "Venivamo da un periodo veramente negativo - commenta mister Zanaga, tecnico dei rodigini - anche se in alcune partite non meritavamo i risultati che abbiamo fatto." La classifica secondo il coach non rispecchia le potenzialità del gruppo e gli infortuni sono stati una nota negativa per la formazione rossoblù. Rimanere fuori dai playout sarà lo scopo del girone di ritorno. "Lo scopo sarà evitare i playout che sono una brutta insidia e risalire da quartultimo posto." La rosa è abbastanza ristretta e la società per rinforzare il gruppo ha operato una trattativa in entrata: "Abbiamo preso Matteo Polato classe '94 che è un difensore centrale dalla Solesinese. Se ci sarà possibilità andremo ad operare su lista svincolati sperando di trovare un giocatore buono." In uscita Paltanin classe '76, centrale difensivo è andato al Sant'Elena, mentre Riccardo Ivan, terzino destro, si è trasferito al San Martino in Terza categoria.

Andrea Rizzatello

 

16 dicembre 2015
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Baccaglini VW locator

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento