CONSIGLIO COMUNALE ROVIGO Mattia Milan e Marco Bonvento della lista Menon intervengono sul tema della mozione Parco Langer -Passante Nord. L’area verde per i due va tutelata, per la strada servono progetti chiari

"Serve scienza, di fantascienza già vista troppa"

Tra ville e giardini 2018

Parco Langer, un argomento sul quale tutto il consiglio comunale è a favore della sua tutela, ma a disturbare il complesso della mozione è stato il Passante Nord. Questo il pensiero dei consiglieri Mattia Milan e Marco Bonvento della lista Menon che durante il consiglio avevano chiesto di trattare separatamente i due temi. Ora i due chiedono al sindaco ed alla giunta di avere un piano del Traffico complessivo che dica come il completamento del passante Nord, già costato milioni di euro, sia indispensabile.

La mozione del sindaco è stata approvata con 22 voti favorevoli, 3 astenuti (Pd) e 2 contrari (Bonvento e Milan) LEGGI ARTICOLO 



Rovigo - “Siamo fortemente favorevoli al salvataggio di parco Langer. Talmente favorevoli che abbiamo chiesto che fosse davvero una mozione che trattasse esclusivamente la questione Parco, esprimendo un pronunciamento chiaro del consiglio Comunale sull'area”. A ribadirlo dopo Nadia Romeo (LEGGI ARTICOLO) sono i consiglieri della lista Silvia Menon, Mattia Milan e Marco Bonvento che affermano come “la mozione del Sindaco, al contrario, era strumentale a ribadire la volontà dell'amministrazione di procedere con la realizzazione del passante, escludendo solamente che lo stesso passasse per il Parco”.

Secondo i due consiglieri è stata una mossa per far “scivolare l'attenzione lontano da un'opera nella quale il Comune ha già investito 8 milioni di euro senza ricevere da Veneto Strade alcuna risposta rispetto alla richiesta di come siano stati spesi e senza inserire il nuovo progetto in un Piano del Traffico complessivo che ci dica che il completamento del passante Nord è essenziale per il decongestionamento attuale e futuro di Rovigo”.

E per questo i quesiti sorgono spontanei a Bonvento e Milan: “Quanto ci costerà ancora e quanto servirà davvero quella strada? Quali sono le priorità per Rovigo e per i suoi cittadini? La gente è stanca di pagare dazio ad una politica farraginosa e senza visione. La risposta che ci attendiamo è: 'la strada serve e questi sono i numeri che lo dimostrano', e non 'si fa perché ce l'avevano in programma'. Serve scienza, di fantascienza ne abbiamo vista fin qui già troppa”.

13 febbraio 2016
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

TedxRovigo