FIPAV ROVIGO Chiude con il botto il Trofeo delle Province 2016, qualche rammarico per Giuliana Perilli e Luca Bergo

Qualche luce per le selezioni polesane

Baccaglini VW Service

Nell’Under 14 femminile la classifica finale ha  visto Rovigo occupare l’ottavo posto, mentre  nell’Under 15 maschile la classifica finale ha visto come fanalino di coda Belluno, preceduto da Rovigo al settimo posto.
Leggi l'articolo sulla finale maschile
Leggi l'articolo sulla finale femminile


Rovigo - Con il gran pienone del palazzetto dello sport di Rovigo, si è concluso con la vittoria della Rappresentativa maschile Under 15 di Trento e della Rappresentativa femminile di Vicenza il Trofeo delle Province 2016.

Nell’Under 14 femminile la classifica finale ha quindi visto Rovigo occupare l’ottavo posto, Belluno il settimo, Treviso il sesto, Trento il quinto, Venezia il quarto, Padova il terzo. Verona ha ceduto in finale a Vicenza, andando quindi ad occupare la seconda piazza della classifica finale, guidata proprio dalla compagine biancorossa, a cui è anche stato conferito il premio per la miglior giocatrice, consegnato a Emma Cagnin.

Nell’Under 15 maschile la classifica finale ha visto come fanalino di coda Belluno, preceduto da Rovigo al settimo posto. In sesta posizione Verona, in quinta Venezia. Al quarto posto è arrivata Vicenza, mentre la medaglia di bronzo è andata a Treviso. Padova si è ‘accontentata’ del secondo posto e del miglior giocatore del Trofeo, premio assegnato a Gianluca Dal Corso, mentre Trento ha meritatamente guadagnato il primo posto.

Per quanto riguarda i risultati ottenuti dalle Selezioni di Rovigo, qualche rammarico accomuna i commenti a caldo dei due coach. Giuliana Perilli, tecnico della Selezione femminile: “Le aspettative c’erano perché si giocava in casa e si sperava di far bene. Dopo anni in cui perdevamo sempre 3-0, abbiamo avuto un guizzo e siamo riuscite, in fase eliminatoria, a vincere una gara per 2-1, contro Trento che poi è arrivato quinto. Purtroppo il quoziente punti ci ha condannate alla finale settimo/ottavo posto per cui dovevamo essere carichissime avendo fatto abbastanza bene il giorno prima, ma forse invece ne abbiamo pagato lo sforzo. Io personalmente non mi aspettavo tanto di più, ma pensavo che almeno la finale settimo/ottavo avremmo potuto vincerla. Sono un po’ delusa dall’atteggiamento delle ragazze che si sono scaricate, anziché trovare la grinta”. Luca Bergo, tecnico della Selezione maschile: “Siamo partiti benissimo, con una vittoria forse a sorpresa contro Treviso. Anche con Verona siamo partiti bene, poi abbiamo smesso di battere bene e l’abbiamo pagato. Nonostante la vittoria della finale per il settimo e l’ottavo posto resta il rammarico per aver perso contro Verona, che era squadra inferiore a Treviso. Abbiamo perso l’occasione di passare in semifinale, che oltre che un sogno poteva diventare realtà. Diciamo però che abbiamo dimostrato, ancora una volta, che la pallavolo maschile rodigina è un movimento in crescita, e chi pensa di giocare contro una Cenerentola ne paga le conseguenze”.

Nel corso delle premiazioni hanno portato i propri saluti l’onorevole Emanuela Munerato, che ha ringraziato “questa flotta colorata che ha portato una botta di vita nel centro di Rovigo. Lo sport serve a crescere e sono certa che la prossima volta Rovigo ce la farà”. Anche Cristiano Corazzari, assessore regionale allo sport, è intervenuto, ringraziando gli atleti “per il meraviglioso spettacolo che ci avete offerto, dando il massimo del vostro impegno. Lo sport trasmette i valori positivi della condivisione, dell’amicizia, della disciplina e della sana competizione, è importante portarli avanti”. Il sindaco di Rovigo Massimo Bergamin ha poi sottolineato che è anche importante imparare a perdere perché insegna a crescere, mentre il consigliere nazionale Fipav Adriano Bilato si è complimentato con gli atleti che hanno dato il massimo per utilizzare questo primo Trofeo come vetrina, essendo qualcuno di loro poi impegnato anche nel Trofeo delle Regioni. È intervenuto anche il consigliere di Rovigo Banca, main sponsor della manifestazione, Ferdinando Pezzuolo, portando il proprio saluto. In chiusura, il presidente di Fipav Veneto, Roberto Maso, ha fatto i complimenti a Fipav Rovigo per l’organizzazione, auspicando di non attendere altri sedici anni prima di riportare in provincia di Rovigo la manifestazione. 

 

2 maggio 2016
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Triplice stop per le altopolesane 

    VOLLEY FEMMINILE ROVIGO Tre sconfitte per le ragazze di Trecenta in Serie D, Seconda categoria e Under 16

  • La coppa nel mirino

    VOLLEY MASCHILE SERIE B L’Alva Inox Delta riceve a Porto Viro l’Invent Volley Team Club San Donà. Serve almeno un punto per arrivare davanti al giro di boa del campionato

  • Dopo cinque giornate sono ancora imbattute

    VOLLEY FEMMINILE UNDER 13 Ennesimo successo nel girone ripescaggio del San Pio X Rovigo che ha battuto Adria 3-0 (25-18, 25-21, 25-11)

  • Sorpasso compiuto 

    VOLLEY PRIMA DIVISIONE FEMMINILE Il San Pio X Rovigo vince sul campo dell’Asaf Cecchetti sedie 0-3 (16-25, 21-25, 20-25)

  • I guerrieri etruschi continuano a vincere

    VOLLEY SECONDA DIVISIONE INTERPROVINCIALE MASCHILE Adria (Rovigo) espugna il campo dell’Uno S. Angelo 1-3 (22-25 16-25 25-18 17-25)

  • Altri tre punti importanti per rimanere al vertice

    VOLLEY MASCHILE SERIE B L’Alva Inox Delta Porto Viro (Rovigo) vince 3-1 sul campo del Faizanè e si mantiene saldamente in vetta

  • Le giallonere ci prendono gusto

    VOLLEY FEMMINILE SERIE B2 Altra vittoria al quinto set per la Fruvit Rovigo sul campo del Civiemme Campagnola 2-3 (17-25 25-21 25-21 21-25 9-15)

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento