CONI ROVIGO Dal 28 maggio al 5 giugno, il comitato a cinque cerchi si recherà negli istituti scolastici del Polesine per promuovere l’attività sportiva

Una settimana dedicata interamente allo sport a scuola

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

Novità dal prossimo anno scolastico, ma a Rovigo si anticipa i tempi con diversi giorni tra fine maggio ed inizio giugno, dedicati agli studenti per fare scoprire loro l’importanza dello sport.


Rovgo - Lo sport si fa sempre più largo tra i banchi di scuola. A dare l’ultimo importante contributo alla valorizzazione dell’attività fisica tra le nuove generazione è la Giunta regionale che giovedì, su proposta dell’assessore alla scuola e alla formazione, ha approvato il calendario scolastico 2016/2017 per le scuole di ogni ordine e grado del Veneto. La novità sicuramente più significativa è rappresentata dall’introduzione di una settimana dedicata interamente allo sport, che verrà inserita all’interno dei programmi didattici. Si tratta del periodo compreso tra il 27 febbraio e il 4 marzo. La chiusura delle scuole per le vacanze di Carnevale (dal 27 febbraio all’1 marzo 2017) si prolungherà con altre tre giornate dedicate ad attività di promozione delle discipline sportive presenti in ogni territorio, da svolgersi durante l’orario scolastico.

“L’obiettivo è avvicinare i ragazzi all’attività sportiva, nella certezza che lo sport costituisce il naturale completamento dell’attività formativa svolta nelle scuole”, ha spiegato l’assessore all’istruzione della Regione Veneto Elena Donazzan. L’idea ha naturalmente incontrato da subito i consensi e la disponibilità del Coni Veneto e molte federazioni a livello regionale hanno già stipulato protocolli di intesa.

Anche il Coni Point di Rovigo, che già sta facendo molto per la promozione e valorizzazione dello sport nelle scuole polesane e che proprio in questi giorni sta organizzando la “Settimana dello sport a scuola” (28 maggio – 5 giugno), accoglie con un plauso l’iniziativa della Giunta regionale e si prepara a recitare la sua parte attivamente durante il prossimo anno scolastico.

“La proposta ha incontrato subito la disponibilità del Coni regionale e l’entusiasmo dei docenti di educazione fisica che dovranno rendere effettiva l’opportunità di avvicinarsi praticare le diverse discipline sportive in quel periodo”, osserva la referente delle politiche per l’istruzione della Regione Veneto. 

 

7 maggio 2016
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Baccaglini VW locator

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento