RUGBY LAVORI STADIO MARIO BATTAGLINI Due scudetti vinti sono già una bella spinta, la Fondazione Cariparo a bilancio i denari li ha già predisposti, la Rovigo ovale attende che qualcuno si dia una mossa

I soldi ci sono sempre stati

La tribuna Lanzoni dello stadio Battaglini
Gli spogliatoi delle giovanili della Monti Junior Rovigo, insufficienti per il numero di squadre presenti al Battaglini
Qui, sotto la tribuna Quaglio, sorgerà il museo del rugby e la nuova palestra
L'attuale palestra verrà, secondo il progetto della società, adibito a spogliatoi per il settore giovanile e con tutti i servizi necessari ed attualmente mancanti
Tra ville e giardini 2018

Pagina 92 del bilancio sociale della Fondazione Cariparo 2015, destinatario il Comune di Rovigo, importo assegnato 400 mila euro. “Intervento di ristrutturazione del complesso dello stadio Battaglini. Il progetto prevede la ristrutturazione della tribuna Lanzoni, la ristrutturazione dello spogliatoio delle squadre giovanili, il rifacimento degli impianti tecnici, nonché l’impianto di irrigazione dei tre campi da gioco”. Se non ora quando?

La storia dei lavori dello stadio Battaglini
Leggi articolo del 3 aprile 2009 sul Battaglini
Leggi l'articolo del 20 settembre 2012 sul Battaglini
Leggi l'articolo 15 ottobre 2013 sul Battaglini
Leggi l'articolo sul Battaglini del 12 giugno 2013
Leggi l'articolo del 28 giugno 2014 
Leggi l'articolo sul Battaglini del 28 luglio 2014
Leggi l'articolo del 25 settembre 2014


Rovigo - Non ci sono più scuse. Sembravano spariti nel nulla, invece ci sono. Un bilancio sociale presentato dalla Fondazione Cariparo alla stampa qualche giorno fa (LEGGI ARTICOLO), una pubblicazione con il solito impeccabile stile, ed una pagina che interessa da vicino Comune e Rugby Rovigo. E’ dal giorno dopo la caduta del sindaco Bruno Piva che i soldi ci sono, ci sono sempre stati, eppure sembravano essere stati distratti per altre finalità. Denari che erano destinati al famoso palestrone nel quartiere Commenda, un importo di circa 900 mila euro, progetto poi naufragato. Ma la Fondazione ha mantenuto fede al principio per cui, quei denari, andavano investiti nello sport e nel recupero degli impianti. 150 mila euro andranno a risolvere la situazione drammatica che sta vivendo il Baseball e Softball Rovigo, con gli spogliatoi bloccati per mancanza di risorse (LEGGI ARTICOLO), l’intervento dell’ente darà una scossa per uscire da questo stallo imbarazzante che è costata, meglio ricordarlo, anche la rinuncia alla massima serie conquistata e difesa sul campo. Una vergogna che ha investito la città come un camion in corsa lanciato su dei birilli, se non adesso quando? Modalità, tempi e modi, ancora non ufficializzati, ma almeno questa partita si dovrebbe risolvere, giusto in tempo per la fine del campionato, e dopo aver regolarizzato alcune posizioni sul pregresso. Discorso diverso invece per il calcio, per il Delta e per il Gabrielli non ci saranno interventi finanziati dalla Fondazione. 

La notizia c’è, e non c’è Palazzo Angeli che tenga. 400 mila euro messi a disposizione dalla Fondazione Cariparo per la ristrutturazione della tribuna Lanzoni di viale Alfieri, lavori assolutamente necessari per ridare dignità, ma soprattutto sicurezza, allo stadio Mario Battaglini. Gli uffici della segreteria sono al collasso, piastrelle che si staccano, umidità che oramai si è presa gioco delle vecchie mura vicino alla tribuna stampa, infissi che non reggono più neppure uno spiffero d’aria, e costi da capogiro per un riscaldamento che funziona parzialmente. Senza contare il capitolo spogliatoi, con 400-500 persone che ruotano intorno all’impianto, le giovanili rossoblù hanno un unico locale o poco più, se è vero che i lavori finanziati dalla Regione Veneto libereranno la palestra per costruirne una nuova sotto la tribuna Quaglio, bisognerà metterci mano per recuperare il fabbricato e renderlo agibile e funzionale. Cosa manca allora? Il progetto esecutivo. Un costo che dovrebbe aggirarsi intorno al 10 per cento dell’importo dei lavori finanziati, una spesa che dovrebbe affrontare Palazzo Nodari visto che il bene è del Comune, anche se è stato dato in convenzione alla Rugby Rovigo Delta. Inutile aspettare oltre visto che dal bilancio comunale è spuntato un tesoretto di oltre 1 milione di euro, perchè buttare al vento una occasione simile sarebbe un delitto. C’è da tenere conto poi, che la gara di appalto della realizzazione del museo del rugby, e della nuova palestra (lavori ininfluenti per la messa a norma dell’impianto), è stata aggiudicata con un ribasso di oltre il 23 per cento, con un risparmio netto di circa 90 mila euro. Lavori che verranno realizzati da una ditta padovana GUARDA IL BANDO DI GARA , la Tessaro Remo srl di Rubano, il bando è scaduto il 5 maggio 2016, ora entro fine anno dovranno consegnare l’opera che inizialmente doveva costare 422 mila e 341 euro. 

Giorgio Achilli

 

 

19 giugno 2016
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • La febbre per CR7 arriva al Battaglini

    RUGBY ECCELLENZA Umberto Casellato, direttore sportivo della FemiCz Rovigo, mercoledì 18 luglio si aggirava al campo con la maglia di Ronaldo 

  • Credito sportivo, meta raggiunta

    RUGBY Importante accordo tra Fir e Ics per accedere al Mutuo “light” 2.0 Fsn per importi dai 10 mila ai 60 mila euro, per realizzare, ristrutturare e riqualificare impianti sportivi

  • Novità e questioni ancora da risolvere 

    RUGBY ECCELLENZA Joe McDonnell head coach ed Umberto Casellato direttore sportivo, lo ha annunciato il presidente Azzi il primo giorno del raduno della FemiCz Rovigo

  • Primo giorno di lavoro per i Bersaglieri 

    RUGBY ECCELLENZA Ben 5 a Treviso fino al giovedì, la nuova FemiCz Rovigo ha sostenuto i primi test fisici lunedì 16 luglio. Assenti alcuni neoacquisti, Thor Halvorsen infortunato è rimasto in patria e si aggregherà prossimamente

  • E’ nata la nuova franchigia giovanile 

    RUGBY ROVIGO Badia e Frassinelle insieme per dare vita alla Ftgi Polesine Asd Under 16 ed U18

  • Ritiro in altura

    RUGBY GIOVANILE L’Under 14 della Junior del Badia (Rovigo) ha trascorso qualche giorno a Valpore nel versante bellunese del Massiccio del Grappa

  • Rugby Camp: sport e divertimento per 100 ragazzi

    BADIA POLESINE (ROVIGO) E' partita, lo scorso 3 luglio, l'attività della Rugby Badia 1981. Non solo allenamenti ma anche piscina e attività ludiche