Condividi la notizia

[VIDEO] Il futuro del Delta nel segno dello sviluppo sostenibile

ECO DESIGN WEEK 2016 (ROVIGO) Inaugurata al Museo regionale della bonifica di Ca' Vendramin la grande manifestazione che terminerà il 26 giugno. Mattinata coordinata da Philippe Pyapaert di Unesco, pomeriggio dedicato al Forum #amministratorinnovatori

0
Eco Design Week, la settimana del vivere e saper fare eco sostenibile,  ha fatto il primo passo nel Delta del Po veneto. Giovedì 23 giugno 2016 il suggestivo Museo regionale della bonifica di Ca’ Vendramin a Taglio di Po ha ospitato la prima giornata di Eco Design Week, la rassegna di 4 giorni nel Delta del Po Veneto. 

La mattinata è stata coordinata da Philippe Pyapaert, Unesco Venice Regione Europa, che ha dato il benvenuto segnalando il recente riconoscimento del MaB Unesco ottenuto dal Parco del Delta del Po veneto ed emiliano. Dopo un video che ha presentato Eco Design Week e le tante personalità attente all’eco sostenibilità, c’è stato il momento emozionante in cui Pietro e Leonardo, due bambini che grazie alle loro autentiche  parole colorate di speranza, hanno lanciato “la richiesta che i principi dell’eco sostenibilità promossi da Eco Design Week 2016,  diventino irrinunciabili realtà, tra dieci anni, quando loro saranno ragazzi”.
A seguire sono intervenuti Gianluca Vassalli, coordinatore di Eco Design Week, che ha illustrato i principi valoriali dell’evento che si proietta a contribuire allo sviluppo sostenibile  economico, sociale e culturale del Delta del Po, Genny Augusti presidente dell’associazione Invilla Angeli, organizzatrice dell’evento



Cristiano Corazzari, assessore ai Parchi e alla Cultura della Regione Veneto, ha evidenziato  che Eco Design Week è una fattivo esempio di sinergia tra pubblico e privato proiettati a promuovere e valorizzare il territorio.
Dopo tali testimonianze hanno dato un partecipato saluto Marco Gottardi, direttore dell’Ente Parco Delta del Po  Veneto, Fabrizio Ferro presidente della Fondazione Ca’ Vendramin, ed il senatore Bartolomeo Amidei, già sindaco di Loreo.  
A metà mattina Philippe Pyapaert insieme ai referenti del MaB Unesco spagnolo e di ECOTrans per il MaB Unesco tedesco, hanno ritornato ai presenti lo studio - ricerca  in merito alla progettazione e sviluppo del brand MaB Unesco, utile allo sviluppo per un territorio attento all’eco sostenibilità. 

Il primo meeting ha avuto come tema “Green Economy”  promosso e organizzato dall’associazione Più InForma. Con la conduzione di Michela de Stefani sono intervenuti sul tema: Francesco Cappelletto, Food Research and Development Manager, Alessandro Ferlito direttore di Novamont spa, Armido Marana general manager di Eco Zema, Alessandro Stocco di AliPlast.

Abbandonata per il pomeriggio la sede di Taglio di Po Eco Week Design si è spostata nel pomeriggio al Forum di Porto Viro dove in serata si è svolto l'interessante incontro dibattito dal titolo: Forum #amministratorinnovatori - Idee in dialogo con il territorio.
Un autentico brainstorming bidirezionale tra imprese e sindaci del Delta del Po che ha visto la partecipazione del sindaco di Adria Massimo Barbujani e Route 220 spa, una startup di Milano sulle soluzioni manageriali ed informatizzate per la mobilita' elettrica.
Aria srl sul tema del microeolico con il sindaco di Taglio di Po Francesco Siviero, Biosoil Expert srl, startup di Vicenza, specializzata in progettazioni vegetali per la difesa idrogeologica con il sindaco di Corbola Michele Domeneghetti.
VeVe srl, startup di Trento, con il suo rivoluzionario orto verticale aeroponico domestico, ha dialogato con il sindaco di Ariano nel Polesine Carmen Mauri, mentre Motobarca Libellula e Thomas Girello, con una imbarcazione turistica elettrica hanno portato la propria esperienza al sindaco di porto Viro Thomas Giacon.

Ha chiuso i lavori la presentazione di Infinityhub Spa, startup di Trento, accelleratore managerile, finanziario e commerciale di imprese cleantech, con il fondatore Massimiliano Braghin ed il vice sindaco di Porto Tolle Mirco Mancin.
Si è creata una sinergia di esperienze tra startup ed amministrazioni, con l'esperienza iniziale del precursore Barbujani dove per Adria ha previsto i primi punti di ricarica elettrica pubblici per le automobili proprio con Route 220 con abbondanza di elementi per la focalizzazione sul tema dell'innovazione.

Da giovedì 23 a sabato 26  giugno Eco Design Week  presenta  3 mostre sull’eco sostenibilità, 8 meeting ed incontri sul tema ambiente e produttività sostenibile e 18 visite naturalistiche. Saranno oltre 100 le ore di vivere e fare sostenibilità, insieme.
Articolo di Giovedì 23 Giugno 2016

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it