STALKING ROVIGO Un 59enne di San Martino arrestato nella notte, avrebbe inseguito la compaesana di 45 anni speronando per cinque volte la sua auto. Lei finisce in ospedale

Ubriaco, investe cinque volte la ex. Prima le aveva rotto le costole. Per amore

Baccaglini VW locator

Un episodio gravissimo, avvenuto nella notte tra mercoledì 5 e giovedì 6, e sul cui retroterra gli investigatori stanno ancora lavorando. Intanto, è stato arrestato un uomo di mezza età, che avrebbe inseguito in auto la ex, speronando la sua vettura per ben cinque volte e mandandola in ospedale



Rovigo - L'arresto nella notte  tra mercoledì 5 e giovedì 6 ottobre, la convalida ed eventuale il processo per direttisima nella mattinata di venerdì 7 ottobre. Questa la decisione presa a carico di un uomo che avrebbe messo in atto una forma gravissima di stalking ai danni della propria ex. Persone, entrambe, di mezza età. Si sta parlando di una vicenda ancora in gran parte da ricostruire, da parte dei carabinieri, dal momento che prima dell'episodio eclatante che ha portato all'arresto, non risultano presentate querele.

Il che non toglie che - come parrebbe emergere dai primi accertamenti - la situazione potesse comunque essere ormai da tempo insostenibile. Secondo le prime dichiarazioni raccolte infatti la donna da mesi ricevava varie telefonate al giorno dal proprio ex, nel corso delle quali subiva anche minacce di morte. Non aveva, comunque, mai presentato querela.

La notte scorsa, il "salto" di qualità dell'arrestato, che avrebbe potuto provocare danni ben maggiori di quelli poi verificatisi. Secondo le attuali contestati, avrebbe inseguito in auto la ex partendo da via Bramante a Rovigo. Avrebbe tamponato per cinque volte la sua auto, provocandole ferite, per fortuna non gravi. Avrebbe poi cercato anche di sottrarsi all'intervento dei carabinieri, senza successo. Da qui l'arresto.

Tutto è cominciato - secondo una prima ricostruzione - verso le 21, quanto è arrivata una telefonata al 112 nel corso della quale una donna segnalava di essere inseguita e speronata più volte dall'ex convivente. I carabinieri hanno - sempre secondo una prima ricostruzione - intercettato i veicoli nei pressi del casello autostradale di Boara Pisani, dopo i ripetuti tamponamenti a Rovigo.

 L'uomo - un 59enne di San Martino di Venezze - accortosi della presenza dei militari, avrebbe cercato di scappare, venendo però bloccato dai militari a Stanghella. La sua vittima, una donna di 45 anni di San Martino, avrebbe rilasciato una lunga dichiarazione. Riferendo che da anni era vittima di soprusi, minacce e aggressioni dell'uomo, soggetto che spesso abusava di alcolici, descrivendo addirittura una circostanza in cui l'uomo, due anni prima, le aveva rotto alcune costole. Da cinque mesi avevano interrotto la relazione. L'uomo sarebbe risultato ubriaco cinque volte oltre il limite di legge.

6 ottobre 2016
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento