ATLETICA ROVIGO Discobolo sul podio al meeting Santinello di Abano Terme (Padova). Ottime prestazioni dei polesani

Tarè Bergamo si migliora ancora

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

Podi di Andrei Neagu e Matteo Grigolato, decimo posto e un po’ di delusione per Nicola Florindo e Greta Munaro. Il pezzo forte della serata lo ha riservato la Ragazza Tarè Bergamo nel getto del peso: ha iniziato con un buon 13,71, un secondo lancio deludente a quasi 12 metri e una bordata tecnicamente migliore all’ultimo lancio che ha fatto catapultare la palla a m.14,72 nuovo primato personale e manco a dirlo nuova MPI dell’anno che già deteneva. Il miglioramento è di 45 cm.

Prossime gare in programma, perché la Discobolo non si ferma mai, a Vedelago l’8 Luglio nel meeting degli ostacoli e il 9 a San Giovanni Lupatoto. 


Abano Terme (Pd) - Eccellenti risultati degli atleti rodigini della “Discobolo Atletica Rovigo” al notissimo meeting “Rino Santinello” di Abano Terme svoltosi venerdì 23 giugno, assurto ormai a livello interregionale stante la presenza di atleti provenienti da tutto il Triveneto e dell’Emilia Romagna.

Numerose gare molto qualificate che si sono snocciolate senza ritardi grazie alla impeccabile organizzazione della Vis Abano.

C’era un caldo tremendo che non ha tuttavia smorzato gli entusiasmi degli oltre 1.000 atleti in gara divisi fra pista e pedane che dopo la camera di chiamata si dirigevano verso il campo di gara come in una piccola Olimpiade.

Eccellenti risultati in assoluto come sono stati anche i risultati dei giovani atleti della Discobolo con in testa Valentina e Roberto, vere anime della società che ha nel professor Giovanni Migliorini il terminale tecnico di riferimento, in Vito Quaranta il consulente,  e nel nuovo tecnico Fidal Marco del Piccolo il rinforzo necessario.

Staff qualificato ed atleti non da meno a cominciare dai podi di Andrei Neagu che nonostante gli esami in atto non è voluto mancare a questo appuntamento gareggiando nei 1.000 metri dove con 2’49”95 è arrivato 4° con la solita volatona finale migliorando il personale di un secondo netto.

Podio (4°) anche per Matteo Grigolato nel salto in lungo con la misura di m.5,52 ma il rammarico di un nullo millimetrico nel primo salto molto vicino ai 6 metri.

Decimo posto e un po’ di delusione per Nicola Florindo negli 80m con 9”91 autore di una pessima partenza, da sempre il suo punto di forza. Avrà altre occasioni adesso che la scuola è terminata.

Decimo posto anche per Greta Munaro nei m.300hs con 55”48 che ha patito nel finale una partenza arrembante.

Il pezzo forte della serata lo ha riservato la Ragazza Tarè Bergamo nel getto del peso: ha iniziato con un buon 13,71, un secondo lancio deludente a quasi 12 metri e una bordata tecnicamente migliore all’ultimo lancio che ha fatto catapultare la palla a m.14,72 nuovo primato personale e manco a dirlo nuova MPI dell’anno che già deteneva. Il miglioramento è di 45 cm.

Altri ragazzi si sono comportati bene a cominciare da Lorenzo Zullato 9° assoluto con 8”71 nei 60 m. piani e Cristian Capato 35° con 9”89.

Gioele Vitali 21° nel peso con m.7,45 e Tommaso Fioravanti 24° con m.7,10. Tutti quattro questi ragazzi, con entusiasmo encomiabile, quando ormai era calata la sera inoltrata, si sono cimentati nella spettacolare staffetta “svedese” 100+200+300+400 con Fioravanti (100) Zullato (200) Vitali (300) Capato (400). Alla fine della fatica 3’03”77, ultimo posto ma la bellezza di essere stati protagonisti non ha prezzo.

 

27 giugno 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Baccaglini VW locator

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento