MUSICA ROVIGO Il “Jazz nights at Casalini’s garden” si conclude venerdì 28 luglio con le esibizioni di Giorgia Sallustio Quintet e aHria 

Gran finale con le star 

Baccaglini VW locator

L’ultima notte jazz al Casalini’s garden vedrà sul palco due formazioni di assoluta rilevanza artistica: il “Giorgia Sallustio Quintet” che presenterà il disco “Around Evans” ed il brano “Il colore dell'inquietudine”, e gli “aHrìa”



Rovigo - Serata di chiusura venerdì 28 luglio per “Jazz nights at Casalini’s garden”, il festival fortemente voluto da Rovigobanca e realizzato con la collaborazione del dipartimento Jazz del conservatorio Venezze di Rovigo. Nel giardino di palazzo Casalini, per l’epilogo di questa quarta edizione del memorial dedicato a Marco Tamburini, approderanno due formazioni di assoluta rilevanza artistica: il “Giorgia Sallustio Quintet” e l’inedita band “aHrìa”.

Nel primo set, Giorgia Sallustio presenterà “Around Evans”, il disco uscito per la Caligola Records. La cantante ama profondamente Bill Evans, tanto da spingersi a dar vita a un progetto musicale incentrato su composizioni del celebre pianista e standard jazz che egli aveva particolarmente amato e riproposto nelle registrazioni e dal vivo. Una musica che è diventata inevitabilmente fonte costante d’ispirazione e studio, non solo di audaci pianisti ma anche di appassionate cantanti come la Sallustio. In aggiunta c'è un brano originale scritto da lei, “Il colore dell'inquietudine”, e uno del chitarrista Roberto Cecchetto intitolato “Sea Ballad”. Il progetto è un vero e proprio viaggio della giovanissima cantante nel terreno misterioso e fertile della musica evansiana, alla quale la Sallustio rende un appassionato grazie con un omaggio musicale in una nuova formazione, che registra la presenza di Roberto Cecchetto, chitarrista tra i più autorevoli della scena jazz europea, l’esperto pianista e arrangiatore Rudy Fantin, la giovane e talentuosa Roberta Brighi al basso elettrico e l’inossidabile Stefano Paolini alla batteria.

Nella seconda parte della serata l’attenzione del pubblico sarà catalizzata dalla formazione degli “aHrìa”, vera e propria “all stars” del jazz italiano composta da: Roberto Martinelli (sax), Fulvio Sigurtà (tromba), Luigi Puxeddu (violoncello), Stefano Onorati (piano), Riccardo Fioravanti (contrabbasso) e Mauro Beggio (batteria).

L’inizio dello spettacolo è previsto per le ore 21.15. L´ingresso non richiede prenotazione ed è libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili. 

In caso di maltempo l’evento si svolgerà al coperto, nelle immediate adiacenze, presso l’auditorium “Marco Tamburini”.

27 luglio 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Strenne in Piazza Natale 2018

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento