POLITICHE SOCIALI ROVIGO Il Comune partecipa  al bando del Ministero per il finanziamento dei progetti volti alla prevenzione e contrasto del fenomeno di violenza

Palazzo Nodari in cerca di soldi contro la violenza alle donne 

Il Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del consiglio dei Ministri ha predisposto un bando per il finanziamento dei progetti volti alla prevenzione e contrasto alla violenza sulle donne. Il Comune di Rovigo ha scelto di partecipare e ha dato mandato ai suoi uffici di realizzare un progetto ad hoc che coinvolge, chiaramente, il Centro antiviolenza del Polesine



Rovigo – Un progetto per ottenere fondi dal Ministero a sostegno di iniziative contro la violenza sulle donne. La giunta comunale ha deciso di approvare la partecipazione al bando per il finanziamento dei progetti volti alla prevenzione e contrasto alla violenza sulle donne anche in attuazione della convenzione di Istanbul emanato con determina 18 luglio 2017 della Presidenza del consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità. Oltre all’adesione, l’amministrazione comunale ha dato chiaramente incarico al dirigente del settore Politiche sociali e della famiglia, di predisporre il progetto e di inviarlo alla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento Pari opportunità. Nessun onere è a carico del bilancio comunale.

L'amministrazione ha ritenuto necessario partecipare al bando, al fine di ottenere finanziamenti necessari per promuovere interventi di sensibilizzazione e prevenzione  e di contrasto alla violenza alle donne, considerato anche che dal 2008 è attivo il Centro antiviolenza, divenuto nel 2013 “Centro antiviolenza del Polesine”. Il centro, oltre agli interventi di accoglienza, sostegno, accompagnamento psicologico, sociale e legale delle donne vittime di violenza, realizza diverse iniziative di sensibilizzazione e prevenzione per combattere la violenza di genere e promuovere una cultura delle pari opportunità.

 

30 settembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati: