URBANISTICA ROVIGO Palazzo Nodari deve restituire ben 80mila 600 euro al Censer di oneri di costruzione già pagati per la realizzazione, nel 2005, dei padiglioni espositivi in viale Porta Adige

Maxi bolletta: il Comune deve pagare dopo 12 anni

È proprio il fatto che si tratti di padiglioni espositivi ad esentare il Censer dal dover pagare gli oneri di urbanizzazione al Comune. Ma per stabilirlo, Palazzo Nodari ci ha messo 12 anni. Ed ora, è costretto a restituire la prima rata che il Censer aveva già pagato, del valore di 80mila e 600 euro, per la realizzazione dei padiglioni in viale Porta Adige



Rovigo – Palazzo Nodari ci ha messo ben 12 anni a restituire i soldi che "erroneamente" il Censer gli aveva versato in cassa. Era il 2005 quando il Censer spa ottenne dal Comune di Rovigo il permesso di costruire un capannone. Ma secondo Palazzo Nodari, il permesso era subordinato al pagamento degli oneri di urbanizzazione, in sintesi una tassa, del valore di oltre 65mila euro e del contributo di costruzione per un imposto di circa 193mila euro. Il Censer dovette pagare subito la prima rata, del valore di poco più di 16mila euro di oneri di urbanizzazione e di poco più di 64mila euro per gli oneri di costruzione, versati al Comune nonostante già all'epoca il parere legale di uno studio specializzato avesse chiesto a Palazzo Nodari la gratuità di quella costruzione.

La giurisprudenza, infatti, ritiene che il contributo non debba essere versato qualora i permessi di costruire riguardino spazi espositivi e padiglioni adibiti ad uffici realizzati da enti fiera, "in quanto strumentali all'attività espositiva". Ed ora, ben 12 anni dopo, il Comune accoglie l'istanza del Censer e restituisce la prima rata già versata delle due tasse, per un totale di 80mila 600 euro. Soldi che, chiaramente, non erano certo stati tenuti da parte, ed oggi il Comune ha dovuto recuperare dal suo bilancio già in lacrime.

7 ottobre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Nessuna novità, il Comune sapeva già tutto da marzo

    FIERA D’OTTOBRE ROVIGO EDIZIONE 2018 Prima che si arrivi a decisioni avventate l’amministratore di Censer Giuseppe Toffoli ribadisce l’incompatibilità del Luna Park con gli spazi del Centro Servizi di viale Porta Adige

  • Si guarda avanti per il bene del centro

    EVENTI ROVIGO L’amministrazione si è confrontata con le associazioni di categoria dei commercianti per il calendario e l’organizzazione dei prossimi appuntamenti in centro 

  • I rodigini: “Giostre in Fattoria? Perché no?” 

    LUNA PARK ROVIGO I lettori di RovigoOggi propongono le loro idee per quanto riguarda il luna park della fiera d'ottobre che il Censer non vorrebbe più ospitare. Tra i vari suggerimenti spuntano il centro commerciale e l'Interporto

  • Luna park incompatibile con uffici ed università

    FIERA ROVIGO Il presidente del Censer Giuseppe Toffoli, facendosi portavoce di lavoratori e studenti che frequentano l’area, ha chiesto al Comune di trasferire le giostre della Fiera di ottobre dal piazzale

  • Grande pranzo solidale della Croce rossa per raccolta fondi 

    ASSOCIAZIONI ROVIGO Sabato 26 maggio alle ore 13 presso lo Z45 del Censer la Cri con la collaborazione della cooperativa Riesco di Selvazzano organizza una conviviale per acquistare un mezzo di trasporto 

  • Omaggio a Scano Boa e Gian Antonio Cibotto

    CENSER ROVIGO Il 10 maggio proiezione alle ore 21 del film, tratto dal capolavoro dello scrittore rodigino, che mostrò al mondo la natura del Polesine. Prima anche il cortometraggio di Alberto Gambato 

  • Da venerdì 10 giorni di luna park 

    EVENTI ROVIGO Il tradizionale appuntamento di Primavera dal 30 marzo fino all’8 aprile in area Censer