FORZA ITALIA ROVIGO Rivoluzionato il direttivo: il commissario Piergiorgio Cortelazzo decide i componenti del provinciale e del comunale. Paolo Avezzù guadagna il doppio ruolo e con lui ci sono tutti i suoi gruppi. Fuori tanti rappresentanti eletti nel ca

Avezzù in pompa magna tra gli azzurri

AllenaMente 730x90

Ecco il nuovo direttivo provinciale e comunale di Forza Italia stilato dal commissario provinciale Piergiorgio Cortelazzo. Tanti i grandi esclusi, tanti i nuovi entrati subito al comando. Per Paolo Avezzù un doppio ruolo



Rovigo - Come era scontato ipotizzare, nel direttivo sia provinciale che comunale di Forza Italia, stilato dal commissario Piergiorgio Cortelazzo, non vi è spazio per i "dissidenti", che avevano apertamente manifestato la loro contrarietà alla nuova politica di inclusività del partito (LEGGI ARTICOLO)Fuori dunque il vice sindaco di Rovigo Ezio Conchi, spazio invece all'assessore neo-tesserata tra gli azzurri Alessandra Sguotti che siederà nel comunale affianco al padre, Giacomo Sguotti, al presidente del consiglio Paolo Avezzù (che siederà sia nel provinciale che nel comunale) e ai consiglieri di Forza Italia e Obiettivo Rovigo. Sempre come da copione anche il ritorno nel comunale di Andrea Bimbatti, re delle preferenze alle comunali. Ma procediamo con ordine, ovvero con il nuovo direttivo provinciale.

Il coordinatore provinciale è Piergiorgio Cortelazzo che per il momento continua a rimanere nelle veci di commissario alla guida della Forza Italia polesana spalleggiato dai due vice commissari Luigia Modonesi, sindaco di Fiesso Umbertiano, e Federico Simoni, vicesindaco di Adria. Confermato coordinatore degli enti locali, come già annunciato in precedenza, il sindaco di Lendinara, Luigi Viaro. Il resto del direttivo, invece è composto da Paolo Avezzù, Irene Bononi (Occhiobello), Angelo Capuzzo (Occhiobello), Raffaele Crepaldi (Porto Tolle), Ivan Dall’Ara (Ceregnano), Cristina Folchini (Rovigo), Stefano Garzola (Rosolina), Giuliano Ghisellini (Fiesso Umbertiano), Layla Marangoni (Taglio di Po), Giorgio Marassi (Rovigo), Sergio Milani (Stienta), Ilaria Papparella (Villadose), Claudio Paron (Rovigo), il figlio Luca Paron Vani Patrese (invitati come capogruppo), Nino Piroddi (Bosaro), Fabrizio Rossi (Badia), Bruno Schiesaro (Polesella), Michele Visentini (Occhiobello) e Angela Zambelli (Crespino). 

Restano dunque esclusi, rispetto al direttivo provinciale presentato da Bartolomeo Amidei prima di dimettersi proprio per la bocciatura dello stesso (LEGGI ARTICOLO), Magda Mantovani, Francesco Cacciapuoti, Ezio Conchi, Valter Roana, Simone Dolcetto, Valeria Toso, Barnaba Busatto, Enrico Bonafè e Alberto Zuolo. Praticamente la metà del vecchio direttivo. 

Per quanto riguarda invece il direttivo comunale di Rovigo, sparisce l'ex coordinatore di Forza Italia del capoluogo Valter Roana e a dirigere gli azzurri rodigini sarà sempre il commissario provinciale Cortelazzo. Faranno parte del comunale Paolo Avezzù, Andrea Bimbatti, Stefano Catozzo, Massimo Garzon, Massimo Gasparetto, Eva Grandi, Luca Paron, Vani Patrese, Nicola Russo, Beppe Scaramozzino, Carmelo Sergi, Alessandra Sguotti e Giacomo Sguotti. 

14 ottobre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento