AMICI DELLA BICI ROVIGO Al Celio Roccati protagonisti gli amanti delle due ruote di Fiab Rovigo. Grande l'attenzione dei ragazzi

A lezione di cicloturismo, il futuro della sostenibilità

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

Una bella iniziativa a favore della sostenibilità, che ha visto i ragazzi del Celio Roccati affascinati dall'incontro con gli Amici della bici



Rovigo - "A giudicare dall’attenzione prestata e dalle domande che gli studenti hanno rivolto, l’incontro introduttivo proposto e realizzato da Fiab Rovigo nell’Aula Magna  del Liceo Celio Roccati ha colto nel segno". Lo spiega la nota di Fiab, che dà conto della bella iniziativa.

 Partner del progetti Itaca per la promozione del turismo sostenibile,  vincitore del bando Culturalmente della Fondazione Cariparo, in collaborazione con l’associazione Teradamar, l’evento, ideato dall’associazione Amici della bici, è stato proposto quale presentazione di Percorsi di educazione stradale e mobilità sostenibile, attività che Fiab condurrà nel corso dell’anno scolastico con le classi seconde del Liceo Celio Roccati indirizzo Economico Sociale.

 La "lezione" condotta in modo piacevole dal socio Fiab Denis Maragno, esperto di mobilità e praticante cicloturista, è stata seguita anche dalle classi quarte e quinte insieme ai docenti referenti Monica Gallo, Manuela Bosi e Paola Rossin che hanno deliberato di inserire nella programmazione didattica l’attività proposta dall’associazione in merito alle tematiche che riguardano il connubio cicloturismo-sostenibilità.

Alcune slide appositamente costruite e un divertente filmato sono stati i supporti utilizzati per argomentare storia, personaggi ( il primo cicloturista della storia è il nostro conterraneo Luigi Masetti), motivazioni, aspetti, risvolti e valori che il cicloturismo racchiude, sia come passione personale sia come modalità per una nuova forma di turismo sia come fenomeno economico in aumento, sintomo di una crescente diversa cultura della mobilità, più responsabile rispetto l’ambiente e più consapevole nella scelta individuale del mezzo di trasporto.

"Grazie alla collaborazione con la scuola - spiega la nota dell'associazione degli Amici della bici - l’attività Fiab prova a sviluppare nelle giovani generazioni una maggiore attenzione  verso la sostenibilità del movimento nell’ottica della sicurezza e del corretto comportamento in strada. L’incontro di presentazione quindi, ha introdotto il percorso formativo che si snoderà nei prossimi mesi al fine di  stimolare il mondo della scuola nei confronti di determinate tematiche che riguardano sia la sensibilizzazione alla mobilità sostenibile sia alla pratica del cicloturismo come riscoperta del territorio".

"Il progetto coinvolgerà attivamente circa quaranta ragazzi delle classi seconde  e si svolgerà in aula e all’esterno. Sarà l’occasione per sperimentare percorsi nel territorio sulla spinta degli interessi degli stessi studenti, verificando nel contempo mobilità sostenibile e educazione stradale, sotto la guida di Fiab Rovigo".

15 ottobre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento