DEGRADO PORTO VIRO (ROVIGO) Enrico Bonafé, di Forza Italia, e Paolo Bologna, di Udc, raccolgono l'invito dell'amministrazione e segnalare eventuali situazioni che necessitano di intervento

"Zone della città sporche e abbandonate"

Confartigianato Polesine 11 dicembre 2018

Focus puntato sulla zona della piscina, da parte di nrico Bonafé, esponente di Forza Italia, e Paolo Bologna, della Federazione di centro Udc - Cdu, che segnalano all'amministrazione comunale guidata dal sindaco Maura Veronese una situazione di degrado che necessita di un intervento



Porto Viro (Ro) - "In uno dei suoi primi post sui social, il sindaco aveva invitato i cittadini a segnalare eventuali disagi, in modo da permettere all’amministrazione di mobilitarsi per una loro risoluzione. Ebbene, siamo convinti che la collaborazione dei cittadini con le istituzioni dia valore alla società, quindi incoraggiamo i portoviresi a segnalare e a 'bussare alla porta del sindaco', come si suol dire, in caso di disagi". Lo spiegano Enrico Bonafé, esponente di Forza Italia, e Paolo Bologna, della Federazione di centro Udc - Cdu.

"Peraltro - prosegue la loro nota - sebbene l’intento dell’amministrazione sia apprezzabile, speriamo vivamente che per questo motivo non si metta a dormire in attesa della segnalazione. Perché è vero che la maggioranza si è da poco insediata, quindi non ha ancora avuto tempo di dimostrare se vale o se non vale nulla, però è anche vero che sono passati quattro mesi dalla vittoria e alcune zone di Porto Viro sono in completo abbandono, mentre altre rappresentano un pericolo".

"È il caso della zona posta tra il supermercato Lidl e le piscine, che è diventata una vera e propria discarica abusiva e area sosta, sempre abusiva, di camionisti che vi passano la notte. Se un qualsiasi cittadino ha modo di fare un semplice giro da quelle parti si accorgerebbe di quanta spazzatura, di tutti i tipi, è ammassata proprio come in una discarica. Bottiglie e vetri rotti ad elevata pericolosità, scarpe ed indumenti, resti organici, scarti di pesce, plastica, mucchi di sacchi neri e contenitori di inquinanti nocivi. Insomma nulla a che vedere con il senso di decoro che il sindaco e la sua amministrazione hanno dichiarato di voler dare a Porto Viro".

"Nulla a che vedere con quel Parco del Delta del Po di cui Porto Viro dovrebbe rappresentare il cuore. Specie in una zona dove sorgono le piscine, il palazzetto dello sport, area strategica di fondamentale importanza per lo sviluppo sportivo e turistico del nostro paese. Quindi, senza voler fare polemiche, segnaliamo il disagio e invitiamo il sindaco e la sua amministrazione ad intervenire immediatamente per porvi rimedio".

 

18 ottobre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Strenne in Piazza Natale 2018

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento