RIQUALIFICAZIONE EX OSPEDALE MADDALENA ROVIGO Nel progetto del Comune presentato al ministero c’è anche la ristrutturazione di una parte della casa di riposo per la realizzazione di 14 stanze per i giovani universitari

Alloggi per gli studenti del Cur a Casa Serena 

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

Uno studentato a Casa Serena: l’idea del Comune che compare nel progetto di riqualificazione del ex ospedale Maddalena e del quartiere Commenda oggetto del bando ministeriale. Oltre agli immobili “promessi” ai privati presenti nel protocollo (LEGGI ARTICOLO), potrebbe essercene un altro, “Casa Barotto”


Rovigo – Nel piano di riqualificazione presentato dal Comune di Rovigo al ministero, al fine di ottenere il “maxi regalo” da 13milioni e mezzo di euro (più 4 milioni e mezzo che risultano dall’accordo Comune-privati), Palazzo Nodari prevede anche la realizzazione di appartamenti per gli studenti a Casa Serena. Oltre alla riqualificazione dell’ex ospedale Maddalena e alla sistemazione delle strade, infatti, nel progetto vi è anche la ristrutturazione di un piano della struttura per l’assistenza agli anziani, situata nello stesso quartiere oggetto della bando, la Commenda Ovest. Una ristrutturazione di 910mq che potrà così ospitare 14 alloggi di varie dimensioni per gli studenti frequentanti il vicino Centro Universitario per una somma di lavori pari a 340mila euro. 

Un paio di anni fa un questionario somministrato agli studenti universitari aveva chiaramente sottolineato l’inutilità di realizzare alloggi dedicati, vista la bassissima presenza di studenti che mostravano necessità di dormire a Rovigo (LEGGI ARTICOLO), ma nonostante questo il progetto di uno studentato proprio adiacente al Cur ha visto da poco essere adottata dal Comune di Rovigo una variante per la possibilità di realizzare in quell’area una struttura del genere (LEGGI ARTICOLO). Ma per Palazzo Nodari evidentemente gli alloggi presenti o “in potenza” non sarebbero abbastanza, visto che identifica anche Casa Serena come un possibile alloggio per universitari giustificando, nel progetto presentato per il bando ministeriale, la ristrutturazione degli alloggi come l’attuazione dell’“integrazione sociale tra anziani e giovani tanto auspicata dalle migliori politiche urbane”.

Ma oltre agli alloggi universitari nel piano presentato dal Comune di Rovigo ci sono anche interventi infrastrutturali che comporteranno il rinnovamento sia delle sedi stradali sia pedonali ma anche un esteso sistema di videosorveglianza coordinato con i nuovi sistemi di illuminazione notturna (lavori per un valore di poco più di 2 milioni di euro). Per quanto riguarda l’ex ospedale Maddalena, come già annunciato, questo diventerà sede di uffici comunali e della polizia municipale. La ristrutturazione della struttura comporta il costo più rilevante del progetto, ovvero 9 milioni di euro. Il valore dell’immobile che il Comune acquisirà, ovvero 4 milioni e mezzo di valore dell’ex ospedale Maddalena, è la parte messa dai privati nel progetto in questione che verrà “adeguatamente ripagata” attraverso un protocollo d’intesa tra Palazzo Nodari e i privati.

Nel protocollo d’intesa, infatti, il Comune, in cambio dell’acquisizione dell’ex ospedale Maddalena darebbe in concessione ai privati quattro aree degradate da riqualificare, ovvero piazzale Di Vittorio, l’ex sede dei vigili del fuoco, l’ex forno comunale e gli ex uffici della polizia locale. Ma in una richiesta di stima fatta dal Comune all’agenzia delle entrate, successiva al protocollo, apparirebbe un altro immobile oggetto di valutazione, ovvero “Casa Barotto” di viale Porta Adige. Una richiesta di stima che potrebbe essere legata al protocollo d’intesa (potrebbe andare a sostituire uno degli immobili già oggetto di accordo), oppure no.

 

 

24 ottobre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Nuovo giro di lavori “tappa buche”, vie top secret 

    STARDE ROVIGO Da lunedì 3 settembre partono gli interventi di sistemazione buche in città per 45 mila euro

  • Sindaco, da Salvini fatti dare i soldi per il Maddalena

    POLITICA ROVIGO Il presidente del consiglio Paolo Avezzù prende le distanze da Massimo Bergamin su alcune questioni: Consvipo, caso Moggi oltre che sull'immigrazione. Attende la riqualificazione dell’ex Maddalena, e gli interventi per la sicurezza

  • E i vuoti a perdere aumentano

    ROVIGO Fabbricati deserti, un futuro di una città che si svuota anno dopo anno, eppure bisogna fare qualcosa. L’intervento dell’architetto Luigi Domenico Barbato

  • Se ne parlerà dal 2020 in avanti, forse

    EX MADDALENA ROVIGO Il governatore, Luca Zaia interviene sulla questione che coinvolge anche il capoluogo spiegando che la Corte Costituzionale ha posto problemi sul monte di 50 miliardi stanziati dal precedente Governo

  • Nessuna buona nuova per l'ex Maddalena

    BANDO PERIFERIE ROVIGO Andrea Bimbatti ha rappresentato il Comune di Rovigo al summit di Venezia dove, assieme agli altri sindaci dei comuni capoluogo, si stanno studiando strategie per tentare il salvataggio dei progetti congelati dal Milleproroghe

  • Una situazione kafkiana

    BLOCCO BANDO PERIFERIE L'intervento dell'ex assessore e vicesindaco Ezio Conchi sulla questione della riqualificazione dell'ex ospedale Maddalena di proprietà dei privati Cefil e Reale costruzioni

  • A Venezia per difendere il Maddalena

    BLOCCO BANDO PERIFERIE Andrea Bimbatti sarà in missione il 14 agosto assieme ai colleghi primi cittadini veneti per cercare di non perdere i fondi che erano stati messi a disposizione per la riqualificazione dell’ex ospedale

AllenaMente 730x90

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento