RUGBY ECCELLENZA Tutti concordi, il match tra FemiCz Rovigo e Viadana è stata una bella partita. In tribuna ovviamente anche Umberto Casellato, I commenti di Zambelli, McDonnell, Parker, Marco e Pippo Frati

Zambelli: “Su Casellato a giorni sapremo qualcosa di più”

Pippo Frati e Francesco Zambelli, nei riquadri Umberto Casellato con Stefan Basson, Guido Barion con Pj Parker, e Riccardo Brugnara premiato dal patron Zambelli
FemiCz Rovigo - Viadana: L'esultanza di Matteo Ferro e Joe McDonnell
FemiCz Rovigo - Viadana: Riccardo Brugnara premiato man of the match da Zambelli
FemiCz Rovigo - Viadana: Umberto Casellato e Stefan Basson
FemiCz Rovigo - Viadana: Pj Parker
FemiCz Rovigo - Viadana: Marco Frati e Francesco Zambelli
FemiCz Rovigo - Viadana: Guido Barion e Pj Parker
FemiCz Rovigo - Viadana: l'esultanza rossoblù dopo la meta di Barion
FemiCz Rovigo - Viadana: Samuele Ortis in touche
Baccaglini VW locator

Francesco Zambelli: “E’ stata una bella partita, i ragazzi hanno fatto il loro dovere fino in fondo”. Su Umberto Casellato il coach della FemiCz Rovigo Joe McDonnell è chiaro “Ha una grande esperienza, chi non lo vorrebbe”. Pj Parker: “Un match fantastico. Tanto gioco, tante fasi. Loro giocano veloci ma anche noi. Buona la mischia”. Pippo Frati: “Abbiamo regalato la prima meta, poi abbiamo reagito ma Rovigo negli ultimi 15 minuti è salito in cattedra con la mischia”.

leggi la cronaca di FemiCz Rovigo - Viadana

leggi l’articolo sulla morte di Luciano Tognin


 

Rovigo - E’ entrato al Battaglini almeno 30 minuti prima del match, poi si è seduto sul lato destro della tribuna Lanzoni, accanto a lui l’ex Stefan Basson, ovviamente stiamo parlando di Umberto Casellato. Dopo l’esonero di Jason Wright è circolato subito il suo nome da inserire al fianco di Joe McDonnell alla guida della FemiCz Rovigo. Passa quasi in secondo piano la bella prestazione della FemiCz Rovigo contro il Viadana, il tema di questi giorni è sempre lo stesso (LEGGI ARTICOLO). 

A confermare il contatto avvenuto è proprio il presidente Francesco Zambelli, che al termine dell’incontro ha premiato il pilone sinistro Riccardo Brugnara in qualità di uomo del match “Lui verrebbe a Rovigo ma dobbiamo rispettare la posizione professionale che occupa attualmente al Rugby Colorno (è direttore tecnico, ndr), l’uomo è loro e in questi giorni ne stiamo discutendo con la società.  Ma può essere che con il Colorno si riesca ad accordarsi per un impegno di tempo limitato. A giorni sapremo qualcosa in più”.

Tornando sul successo dei rossoblù il patron della FemiCz era visibilmente soddisfatto  “E’ stata una bella partita, i ragazzi hanno fatto il loro dovere fino in fondo, vincenti in mischia, anche se non so perché hanno rinunciato sull’ultima che sarebbe stata la ciliegina sulla torta di una giornata magnifica, ma probabilmente hanno voluto essere lineari (I Bersaglieri hanno preferito piazzare essendo avanti di un solo punto, ed hanno fatto bene, ndr). Sono contento, era un momento importante la ripartenza del campionato, ed abbiamo messo a segno una vittoria. Ce la siamo giocata bene e abbiamo vinto con merito. Nel primo tempo potevamo ottenere più punti, son diverse partite che arriviamo a pochi metri dalla linea di meta ma non riusciamo a sfondare, quando gli altri invece, come oggi anche il Viadana, si infilano come niente. Una partita giocata comunque in parità tra le due squadre, nessuna mai è riuscita a prendere il sopravvento sull’altra”.

A salutarlo anche gli ex Marco e Pippo Frati attuale coach del Viadana “Pensavo di farcela. Siamo venuti a Rovigo per giocare contro una squadra di livello e attrezzata per i piani alti. Ci è mancata - sottolinea il tecnico del club mantovano - la gestione di alcuni momenti cruciali, ma è il rischio di avere una squadra giovane. Abbiamo regalato la prima meta, poi abbiamo reagito ma Rovigo negli ultimi 15 minuti è salito in cattedra con la mischia. E’ stata una partita giocata tutta, dall’inizio alla fine. Questo perché siamo una squadra che vuole giocare. In quanto ai playoff non è una delle mie priorità rientrare tra le prime quattro squadre della griglia. Crescere è il mio reale obiettivo”. Un Viadana che è parso comunque una squadra attrezzata per giocarsi l’accesso alla post season, anche se dovrà attendere il ritorno di Ormson infortunato (probabilmente a febbraio).

Marco Frati, campione d’Italia con la FemiCz Rovigo il 28 maggio 2016, era in tribuna a seguire i suoi ex compagni. Il mediano di mischia, dopo aver appeso le fatidiche scarpette al chiodo per motivi lavorativi, ha ripreso a giocare con il Noceto “Belle tutte e due le squadre, ho visto una bella partita”.

Soddisfatto del match anche Pj Parker, la seconda linea rossoblù è in crescita dopo un inizio di stagione tribolato a causa di alcuni problemi fisici “Un match fantastico. Tanto gioco, tante fasi. Loro giocano veloci ma anche noi. Buona la mischia. Molto meglio rispetto al San Donà. Con Chillon anche la squadra ha girato meglio e in velocità”.  

Se per noi la FemiCz Rovigo ha giocato meglio nel primo tempo, producendo una mole di gioco impressionante e mancando d’un soffio almeno due marcature, non la vede così il tecnico neozelandese “Secondo me abbiamo giocato meglio il secondo, e sullo standard di Padova, ma qui abbiamo ottenuto il risultato. Complimenti anche al Viadana, una bella squadra. Sono entrati 4 volte nei nostri 22 nel primo tempo e hanno segnato 3 punti di volta in volta e poi la meta. Dobbiamo continuare a lavorare per segnare ogni volta in cui creiamo l’opportunità per farlo, step by step arriveremo anche a questo. Mi è piaciuto molto il carattere dei ragazzi, l’esperienza di Chillon ha portato un valore aggiunto nel gruppo e l’ottima prova di Mantelli è stata fondamentale, sta crescendo di settimana in settimana e i risultati si vedono. Bene anche Denis Mastorovic. Siamo sulla strada giusta, non possiamo che migliorare”.

In quanto alla possibilità di avere Umberto Casellato come allenatore dei tre quarti centro al suo fianco il neozelandese si è detto contento. “Ho vissuto bene la notizia questa settimana di avere Casellato alla guida del Rovigo con me.  Ha una grande esperienza, chi non lo vorrebbe. Ha vinto uno scudetto con il Mogliano, ha lavorato con Zebre e Benetton”. Arriverà.

Giorgio Achilli

 

 

 

 

28 ottobre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento