CARABINIERI ROVIGO Dopo l'ennesimo scontro al piazzale delle giostre al Censer finiscono nei guai quattro giostrai

Costa cara la rissa alle giostre: quattro denunce

TedxRovigo
Quattro denunce a piede libero ad altrettanti giostrai per i fatti avvenuti durante la Fiera d'Ottobre

Rovigo - I Carabinieri della Stazione e del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rovigo hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria quattro giostrai – tra i 60 e i 34 anni – di cui due domiciliati in provincia di Verona e due in quella di Modena, perché, secondo le contestazioni, nel pomeriggio del 25 ottobre, alle giostre del Censer di Rovigo, provocavano una rissa tra loro per verosimili motivi di natura sentimentale.

Sul posto intervenivano i militari e in supporto anche due volanti della locale Polizia di Stato che identificavano i presenti, mentre il ferito veniva trasportato al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Rovigo dove veniva medicato per ferite riportate alla testa nel corso della colluttazione con il successivo ricovero Ospedaliero. Il ferito veniva inoltre denunciato per non aver ottemperato all’obbligo del divieto di ritorno nel Comune di Rovigo emesso dal Questore nei precedenti giorni. Sul posto non è stato rinvenuto alcun oggetto atto ad offendere.

Quello di lunedì 25 ottobre era stato solo l'ultimo episodio di un fine settimana piuttosto agitato, in zona Censer, dove erano state allestite le giostre per la Fiera d'Ottobre. Con vari interventi della polizia e dei carabinieri. 

Tutto era cominciato, secondo questa ricostruzione, giovedì 19 ottobre. Quando un 46enne, aiutante alle giostre, avrebbe chiesto un incontro chiarificatore con la ex, giostraia pure lei, sua "vicina" per la Fiera d'Ottobre in base allo schema di posizionamento delle giostre. Una richiesta che sarebbe stata fatta anche con toni piuttosto perentori, ai limiti del minaccioso. L'incontro, comunque, sarebbe stato fatto il 20 ottobre, finendo piuttosto male: scazzottata tra il 46enne il fratello della ex.

Sabato 21 ottobre, poi, ci sarebbe una specie di inseguimento a due in mezzo alle giostre, probabilmente come strascico per quanto avvenuto il giorno prima (LEGGI ARTICOLO). L'intervento del personale della Volante ha bloccato la lite sul nascere. Sulla base dei riscontri raccolti, poi, la Anticrimine della questura aveva deciso di emettere un provvedimento di divieto di ritorno per tre anni nel territorio comunale di Rovigo a carico del 46enne. 

Nella mattinata di mercoledì 25 ottobre, nuovo intervento della polizia e dei carabinieri sul posto, a seguito di una nuova lite, divampata per motivi ancora da ricostruire. E' stato necessario mobilitare due Volanti e una pattuglia dei carabinieri per calmierare la situazione.

31 ottobre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Nessuna novità, il Comune sapeva già tutto da marzo

    FIERA D’OTTOBRE ROVIGO EDIZIONE 2018 Prima che si arrivi a decisioni avventate l’amministratore di Censer Giuseppe Toffoli ribadisce l’incompatibilità del Luna Park con gli spazi del Centro Servizi di viale Porta Adige

  • Si guarda avanti per il bene del centro

    EVENTI ROVIGO L’amministrazione si è confrontata con le associazioni di categoria dei commercianti per il calendario e l’organizzazione dei prossimi appuntamenti in centro 

  • I rodigini: “Giostre in Fattoria? Perché no?” 

    LUNA PARK ROVIGO I lettori di RovigoOggi propongono le loro idee per quanto riguarda il luna park della fiera d'ottobre che il Censer non vorrebbe più ospitare. Tra i vari suggerimenti spuntano il centro commerciale e l'Interporto

  • Luna park incompatibile con uffici ed università

    FIERA ROVIGO Il presidente del Censer Giuseppe Toffoli, facendosi portavoce di lavoratori e studenti che frequentano l’area, ha chiesto al Comune di trasferire le giostre della Fiera di ottobre dal piazzale

  • Lite tra stranieri, intervengono i carabinieri

    LOREO Nella notte vicino alla chiesa scoppia una rissa. Due persone portate al pronto soccorso ad Adria e Rovigo. Divisi per evitare nuove violenze

  • Grande pranzo solidale della Croce rossa per raccolta fondi 

    ASSOCIAZIONI ROVIGO Sabato 26 maggio alle ore 13 presso lo Z45 del Censer la Cri con la collaborazione della cooperativa Riesco di Selvazzano organizza una conviviale per acquistare un mezzo di trasporto 

  • Omaggio a Scano Boa e Gian Antonio Cibotto

    CENSER ROVIGO Il 10 maggio proiezione alle ore 21 del film, tratto dal capolavoro dello scrittore rodigino, che mostrò al mondo la natura del Polesine. Prima anche il cortometraggio di Alberto Gambato 

Tra ville e giardini 2018