ESPLOSIONE A VILLANOVA MARCHESANA (ROVIGO) Perfettamente riuscite le operazioni di abbattimento dell’acquedotto. Costituiva un pericolo perché ormai pericolante 

Fatto crollare il gigante da 82 metri [VIDEO]

AllenaMente 730x90

Nella mattinata di giovedì 9 novembre sono state fatte brillare le cariche esplosive che hanno provocato l’abbattimento controllato dell’acquedotto - ovviamente non più in uso - che si trova a Canalnovo, frazione del comune di Villanova Marchesana 



Villanova Marchesana (Ro) - I residenti dopo mezzo secolo ci erano affezionati, ma così il vecchio acquedotto proprio non poteva restare. Da tempo infatti dalla sommità posta a 82 metri da terra cadevano calcinacci e pezzi di intonaco ai quali la forza di gravità imprimeva una violenza distruttrice notevole. 

Così è stata presa la decisione, obbligata, di abbatterlo, ovviamente in maniera controllata e dopo tutti i calcoli e gli studi necessari a non provare danni alle strutture vicine (LEGGI ARTICOLO)

L’operazione è scattata nella mattinata di giovedì 9 novembre coordinata dalla Questura e dai vigili del fuoco col prezioso contributo della protezione civile. 

Le strade più vicine sono state sgomberate sin dalla prima mattinata con la raccomandazione a tutti i cittadini di lasciare finestre aperte per evitare che l’onda d’urto distruggesse vetri ed infissi. 

Tutto fortunatamente è andato bene e le decine di persone che hanno affollato gli argini hanno potuto salutare il loro acquedotto.

9 novembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento