POLITICA ADRIA (ROVIGO) Il consigliere comunale del Pd, Sandro Gino Spinello interviene sul rientro in giunta dell’assessore di Fratelli d’Italia. “Una magra figura per entrambi”

“Furlanetto irriconoscibile. Che ingloriosa retromarcia!”

AllenaMente 730x90

La frattura nata tra il sindaco Massimo Barbujani e l’assessore Giorgia Furlanetto intorno alla vicenda della Coimpo, alla fine si è ricomposta (LEGGI ARTICOLO). Ma secondo il consigliere del Pd, Gino Sandro Spinello, Furlanetto non ne esce affatto bene…



Adria (Ro) – “Di certo i due protagonisti ci fanno una figura magra. Alla fine Barbujani e Furlanetto hanno immiserito una vicenda seria ed importante come la Coimpo in una volgare giochetto politico”. Il consigliere comunale del Pd, Sandro Gino Spinello, commenta duramente il rientro in giunta dell’assessore Giorgia Furlanetto. Ma più che il sindaco Massimo Barbujani, dalla vicenda, secondo Spinello, ne esce impoverita in credibilità l’assessore.

“Francamente non riconosco la personalità politica di Giorgia Furlanetto in questa ingloriosa retromarcia, anche perché si era assunta la rappresentanza di persone che hanno dimostrato solennemente e pubblicamente di affidarsi a lei e so che per lei l'onore è sempre stato un valore di grande di riferimento – commenta Spinello – Lei sa, però, essere anche politicamente diabolica e magari ha deciso di continuare ad essere spina nel fianco di Barbujani da dentro le mura del potere. Di certo con questo rientro in giunta la sua credibilità e autorevolezza personale e politica è scesa ai minimi storici”.

 

10 novembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento