SICUREZZA BADIA POLESINE (ROVIGO) Forza Nuova si mobilita. "Non vogliamo sostituirci alle forze dell'ordine, riappropriamoci del territorio"

"Troppi furti e la gente ha paura". Partono le Passeggiate

AllenaMente 730x90

Furti e atti vandalici a Badia Polesine. E il movimento nazionalista Forza Nuova lancia le Passeggiate per la sicurezza, assicurando che non c'è alcuna volontà di appropriarsi di metodi e prerogative proprie delle forze dell'ordine



Badia Polesine (Ro) - Nella serata di sabato 11 novembre, un gruppo di militanti del movimento nazionalista Forza Nuova ha organizzato una passeggiata per la sicurezza nelle strade di Badia Polesine.

“Badia, come molti altri centri del nostro Polesine, è sempre più soggetta ad atti criminosi perpetrati ai danni dei nostri concittadini che si sentono sempre meno sicuri anche all’interno delle loro abitazioni – afferma il coordinatore del nucleo Alto Polesine, Stefano Panzetta – Non abbiamo nessuna intenzione di sostituirci alle forze dell’ordine, ma solamente presidiare il territorio per far sapere alla nostra gente che siamo con loro”.

“Uomini, donne, giovani e anziani, hanno paura ad uscire per strada dopo una certa ora, e questo non è assolutamente ammissibile – continua il nazionalista – dobbiamo riappropriarci del nostro territorio per poter dare ai nostri anziani la serenità che meritano e ai nostri figli la possibilità di crescere in paese civile e rispettoso delle regole”.

“Torneremo a Badia, con la speranza che altri concittadini si uniscano a noi e scendano in strada per queste passeggiate per la sicurezza – conclude Panzetta – sarebbe un segnale importante e un passo fondamentale verso il ritorno alla legalità”.

12 novembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento