ATLETICA Discobolo Rovigo impegnata nel weekend a Limena (Pd). Ottimi piazzamenti per gli atleti polesani 

Tappa di avvicinamento alla stagione invernale

Tra ville e giardini 2018

All’ombra delle due barchesse di Limena la Discobolo Atletica si è presentata con 19 atleti fra piccoli e grandi conquistando piazzamenti di valore


Limena (Pd)  - Come ogni anno a Limena (Pd) domenica 19 è si è disputata una corsa campestre molto qualificata organizzata dal Csi di Padova, preludio della stagione invernale Fidal che scatterà il 7 gennaio con il programma indoor.

All’ombra delle due barchesse di Limena la Discobolo Atletica si è presentata con 19 atleti fra piccoli e grandi conquistando piazzamenti di valore ma soprattutto ribadendo, ancora una volta, che questa società fa dell’aggregazione, nell’importante momento agonistico, un punto saldo del progetto tecnico.

La società rodigina già il sabato precedente si era presentata al campo di atletica a pieni ranghi, forti di circa 60 atleti, prima con una cerimonia comprendente anche l’inno di Mameli cantato a squarciagola e mano destra sul cuore dai giovanissimi, e successivamente con una serie di gare ludiche per i piccolini e staffette a spron battuto dai più grandi. Alla fine un suntuoso buffet, preparato dalle mamme e dai papà, sotto il gazebo societario, alla presenza di personalità che hanno aiutato a crescere durante tutto l’anno questa brillante nuova società.

Le categorie dei più grandi hanno dato inizio alle gare e Saaid El Bouali ha vinto la propria gara degli Amatori A (5.000 m) in 17’24”; da Francesco Rizzi 20’03” e Marco del Piccolo 20’20”.

Nei 2.000 Cadetti Andrei Neagu, ancorché convalescente da una bronchite si è difeso molto bene arrivando 4° in 7’25”; Diego Nezzo 9’30”.

Nelle ragazze buono il piazzamento delle new entry Elena Crepaldi arrivata 9^ coprendo i 1.300 m. il 5’33”. Bene anche Anna Martinelli in 6’17” che ha vinto bellamente la sua idiosincrasia con le gare di campestre.

Stessa distanza per i ragazzi e Cristian Capato non si è tirato indietro contro ragazzi più grandi di lui chiudendo in 5’36”.

Le gare si sono succedute a ritmo battente e siamo alle Esordienti Femmine (800m) dove non si è smentita Eleonora Barcaro 3^ in 4’44” seguita quasi a spalla da Ilaria Nezzo 5^ in 4’47” mentre 6^ è arrivata Chiara Arcidiacono 4’57”.

Fra i maschi della stessa categoria e stessa distanza Miracle Aighimien ha corso in 3’53”.

Fra i cuccioli maschi un’autentica sorpresa un’altra new entry Filippo Pavarin 1° nei m.400 coperti in 1’36” e delle femmine un bel 4° posto per Lia Crepaldi nei 400 m in 1'42",  infine nei babies femmine Gemma Crepaldi (sorella di Elena) è arrivata 5^ in 2’10” mentre un autentico “navigato” Manuel Barcaro (2012) ha trotterellato la distanza dei 400m in 1’51”.

Grande tifo di tutti per tutti con abbracci alla fine a sancire una bella giornata di sport che si replicherà a breve nel Parco Raciti di Padova.  

 

 

22 novembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

TedxRovigo