ISTRUZIONE ROVIGO Rete studenti medi ritiene che il diritto allo studio riguardi anche l’edilizia scolastica 

A scuola serve sicurezza, a partire dagli immobili

Confartigianato Polesine 11 dicembre 2018

Sono molte le scuole superiori che hanno problemi strutturali o impiantistici nella provincia di Rovigo e per questo Rete studenti medi ritiene che sia giusto riportare la sicurezza dello studente grazie a degli interventi alle strutture 



Rovigo -  Riportare al centro dell'attenzione istituzionale e mediatica la sicurezza dello studente all'interno delle mura scolastiche. Questo quello che vuole ribadire la Rete degli studenti  medi di Rovigo che interviene in merito al teme dell’edilizia scolastica. 

Nella provincia di Rovigo sono due al momento gli edifici su cui il tema è vivo: lo spostamento di una parte del liceo Celio-Roccati nella sede di via De Gasperi ex Marco Polo, e le problematiche riguardo all’impianto di riscaldamento dell’istituto Bellini di Trecenta, “ma anche la sede del Roccati in cui è presente amianto nell'ex conventino, le infiltrazioni d'acqua nei locali dell'Iis De Amicis, gli infissi malfunzionanti al liceo scientifico Paleocapa e al liceo linguistico Bocchi-Galilei di Adria”.

Rete studenti medi oltre a sottolineare la necessità di un rapporto costruttivo con i dirigenti scolastici, il Comune e la Provincia, ritiene sia indispensabile ripartire dal finanziamento scolastico in modo da garantire scuole agibili e sicure in tutto il territorio. “Il diritto allo studio nel suo complesso riguarda anche il luogo dove gli studenti si recano ogni giorno - concludono - è quindi necessario riportare al centro del dibattito politico i finanziamenti all'Istruzione”.

26 novembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Strenne in Piazza Natale 2018

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento