POLIZIA ROVIGO Non solo “similviagra”, ma anche oppiacei, medicine in grado di provocare l’aborto, misture di caffeina e aspirina: gli uomini della Volante sono riusciti a mettere le mani su qualcosa di particolare

Il tesoro del farmacista degli stranieri

Tra ville e giardini 2018

Sono solo farmaci similari al Viagra, con il medesimo principio attivo (LEGGI ARTICOLO). Ma anche una serie di medicinali non di libero commercio e che avrebbero necessitato della prescrizione, oltre che, chiaramente, di una autorizzazione al commercio del quale non vi sarebbe alcuna traccia



Rovigo - Una farmacia clandestina in città, o comunque un “farmacista” abusivo che maneggiava e vendeva farmaci con i quali è necessario andare molto, molto cauti. La sensazione è che il personale delle Volanti, frazione al proprio spirito di osservazione, possa avere messo le mani su qualcosa di molto, molto importante. Oltre che pericoloso. Tutto comincia, secondo una prima ricostruzione dei fatti, nella serata di lunedì 27 novembre, quando la Volante, poco prima delle 19, nota una persona sospetta, con uno zainetto. Un giovane, di colore, che all’altezza della ciclabile Baden Powell si dimostra allarmato alla vista della polizia.

La messe di medicine trovata nello zaino, unita a quella che spunta nella sua abitazione, secondo le contestazioni, allarmano i poliziotti, che chiedono l’aiuto di una farmacia che si trova in zona, per capire con cosa hanno a che fare. E la risposta non è rassicurante. Per nulla. Perché tra quelle medicine, alcune delle quali non italiane, quanto a confezione, c’è di tutto: il principio attivo del Viagra; ma anche antidolorifici a base di oppiacei; o un farmaco in grado di provocare aborti, usato clandestinamente con questo; ma anche un antidolorifico - stimolante che in pratica è una miscela di aspirina e caffeina.

Non proprio il paradiso dell’automedicazione, insomma. Secondo le prime notizie, non è escluso che il 33enne nigeriano, denunciato per commercio non autorizzato di farmaci, fosse il referente della comunità straniera per esigenze per le quali i diretti interessati preferivano evitare i canali ufficiali. Alcune sue dichiarazioni, del resto, andrebbero proprio in questo senso.

 

28 novembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Comincia la distribuzione gratuita dei larvicidi

    EMERGENZA WEST NILE TRECENTA Come previsto dalle direttive del 13 agosto della Ulss 5 Polesana il comune di Antonio Laruccia andrà ad implementare il servizio di disinfestazione nelle caditoie private

  • Ruba nella piscina comunale di Ferrara, denunciato un polesano

    FURTO AGGRAVATO ROVIGO Si erano appropriati di 5 telefonini e 4 portafogli, nei guai due marocchini e un 23enne inchiodati della Polizia di Stato di Ferrara

  • I ladri ad agosto non vanno in vacanza

    SICUREZZA ROVIGO Due rom sono state denunciate, lunedì 6 agosto sono state fermate dalla squadra mobile, avevano anche un cacciavite nascosto nel reggiseno

  • "Fermiamoli! Governo di pericolosi incompetenti"

    SANITA’ ROVIGO Spostato di un anno l’obbligo di vaccinazione per i bambini della scuola dell’infanzia. Il presidente del consiglio comunale Paolo Avezzù attacca il Governo Movimento 5 stelle-Lega 

  • Nessuna paura per i donatori di sangue

    SALUTE ROVIGO Avis provinciale con Barbara Garbellini, e Fidas polesana con Roberta Paesante ribadiscono come non ci sia nessun pericolo per le donazioni di sangue in correlazione al West Nile virus

  • Antonio Compostella, avanti tutta

    SANITA’ PROVINCIA ROVIGO La conferenza dei sindaci dell’Ulss 5 polesana ha valutato in modo efficiente e con il massimo dei voti l’operato del direttore generale dell’azienda sanitaria per l’anno 2017 

  • Denunciati i truffatori della tabaccaia 

    POLIZIA ADRIA (ROVIGO) Si annunciavano come tecnici della Lottomatica, ma era tutto falso. Denunciati due uomini residenti del Lazio

TedxRovigo