SALUTE ROVIGO Venerdì 1 dicembre si terrà il focus sul carcinoma mammario: l’importanza della prevenzione spiegata da Antonio Navarro

Tutto sul cancro al seno

Antonio Navarro
Tra ville e giardini 2018

Prospettive di diagnosi e terapie sul carcinoma mammario nell’incontro in programma a palazzo Casalini nel ciclo di conferenze di informazione medica “Sos Salute” che vedrà come relatore Antonio Navarro specialista in radiologia e radiodiagnostica


Rovigo - Fare il punto sullo stato attuale e sulle prospettive riguardanti la diagnosi e la terapia del tumore della mammella. È l’obiettivo del settimo incontro del ciclo di conferenze di informazione medica “Sos Salute” che si terrà venerdì 1 dicembre ore 17.30 a Rovigo, nel salone d’onore di palazzo Casalini.

L’incontro, intitolato “Carcinoma mammario, importanza della prevenzione”, è promosso dal circolo culturale “Fors Fortuna Vesta – Il Quadrivio”, con il concorso di RovigoBanca.

Per parlare di questa particolare patologia, che in Italia coinvolge oltre 35 mila donne all’anno, e dell’importanza di una diagnosi precoce interverrà Antonio Navarro, specialista in radiologia e radiodiagnostica. 

Il carcinoma della mammella è, infatti, la prima causa di morte per tumore nella donna. Tuttavia si sta verificando un’importante riduzione della mortalità in virtù dei progressi diagnostici, come l’introduzione su larga scala dello screening mammografico, e degli avanzamenti nella terapia medica.

Nel corso dell’incontro sarà possibile, altresì, fare un bilancio sull’entità degli avanzamenti scientifici acquisiti dalla ricerca oncologica, grazie anche all’introduzione di nuove terapie mirate contro specifici bersagli molecolari. La personalizzazione delle cure sembra, infatti, l’obiettivo che, negli ultimi anni, sta guidando la ricerca. Individuare i diversi “ritratti” genetici del tumore della mammella per corrispondere a ciascun profilo un conseguente approccio terapeutico specifico.

Navarro, membro dal 1980 della Società italiana di radiologia medica (Sirm), è stato primario presso la radiologia degli ospedali di Lendinara e di Badia Polesine. Dal 1995 ha ricoperto il ruolo di primario di Radiologia dell’Ulss 18 Rovigo con sede prima presso l’ospedale di Trecenta, poi dal 1999 presso l’ospedale di Rovigo. Dal 2000 al 2008 è stato direttore di dipartimento della Diagnostica per Immagine dell’usl 18 Rovigo. In pensione dal 2009, attualmente dirige quale direttore sanitario, il centro polispecialistico “Rovigo Medica” e si dedica ad attività di volontariato presso la Radiologia dell’ospedale di Kiremba (Burundi), sia come attività professionale di sostegno, sia come attività di formazione del personale locale.

 

 

 

29 novembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Comincia la distribuzione gratuita dei larvicidi

    EMERGENZA WEST NILE TRECENTA Come previsto dalle direttive del 13 agosto della Ulss 5 Polesana il comune di Antonio Laruccia andrà ad implementare il servizio di disinfestazione nelle caditoie private

  • "Fermiamoli! Governo di pericolosi incompetenti"

    SANITA’ ROVIGO Spostato di un anno l’obbligo di vaccinazione per i bambini della scuola dell’infanzia. Il presidente del consiglio comunale Paolo Avezzù attacca il Governo Movimento 5 stelle-Lega 

  • Nessuna paura per i donatori di sangue

    SALUTE ROVIGO Avis provinciale con Barbara Garbellini, e Fidas polesana con Roberta Paesante ribadiscono come non ci sia nessun pericolo per le donazioni di sangue in correlazione al West Nile virus

  • Antonio Compostella, avanti tutta

    SANITA’ PROVINCIA ROVIGO La conferenza dei sindaci dell’Ulss 5 polesana ha valutato in modo efficiente e con il massimo dei voti l’operato del direttore generale dell’azienda sanitaria per l’anno 2017 

  • La West Nile ha colpito, il primo caso di stagione 

    SALUTE ROVIGO  Il laboratorio di microbiologia di Padova ha comunicato la positività per il virus del Nilo occidentale di un cittadino di Polesella 

  • No vaccini, 10 bambini a casa 

    SANITA’ ROVIGO Arriva la contestazione del mancato adempimento degli obblighi di vaccinazione dell’Ulss 5 per dieci under 6 che frequentano le scuole dell’infanzia in Polesine

  • 3% italiani con psoriasi, nuova 'arma' terapeutica

    SALUTE Disponibile nuova opzione terapeutica per via orale rimborsabile dal Ssn: Otezla* (apremilast) di Celgene

TedxRovigo