AMPLIAMENTO CIMITERO ROVIGO Anche il consigliere Antonio Rossini interviene sulla delibera approvata dalla maggioranza del consiglio comunale che prevede un aumento del costo dei loculi di quasi 1000 euro

“Avremo le tombe più costose del Polesine, e non solo”

Tra ville e giardini 2018

Continua a far discutere la delibera approvata dalla maggioranza consigliare, con la minoranza uscita dall’aula, sull’ampliamento del cimitero del capoluogo e il collegato project financing che oltre all’incredibile aumento del costo dei loculi (LEGGI ARTICOLO), prevede una serie di condizioni pro privati piuttosto che Comune, una scena già vista con il project del Polo Natatorio e che la minoranza ha deciso di non votare per poter poi ricorrere agli organi competenti e contestarne l’assenza del numero legale per votarla (LEGGI ARTICOLO) 



Rovigo – “La conseguenza della delibera votata dal consiglio comunale sull'ampliamento del cimitero di Rovigo e il proseguimento del project financing, è un notevole aumento del prezzo dei loculi che diventeranno di almeno 3mila 335 euro l’uno, risultando gli stessi ‘i più costosi’ del Polesine, arrivando al paradosso che chi è in procinto di lasciare il mondo terreno sarà anche preoccupato di quanto dovranno spendere i suoi cari per la sua sepoltura”. Commenta con queste parole il consigliere Antonio Rossini la scelta della maggioranza di proseguire con un project financing di ampliamento del cimitero che già ci vede in causa, per 2,4 milioni di euro con la società di scopo (Arcobaleno srl) nata per realizzare l’ampliamento.

“Mi auguro che la maggioranza ritenga non sufficienti i 16 voti favorevoli per la validità della delibera e si faccia forza di questo per contrattare con la società Arcobaleno condizioni contrattuali migliori, che non prevedano l'aumento elevato di 900 euro per loculo, incidendo notevolmente sulle tasche dei nostri cittadini, già affranti dal dolore per la scomparsa di un proprio caro e per togliere la clausola capestro che prevede che nel caso di loculi invenduti il Comune dovrà provvedere all'acquisto degli stessi, con una spesa per loculo che è troppo esosa, o allungare la durata della convenzione”.

3 dicembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati: